Salta al contenuto

I BOLIDI DIVENTANO ELETTRICI. ARRIVA LA FORMULA “E”

image

Non è più la sorella povera della Formula 1 ma una realtà che sta entrando nel mondo delle competizioni automobilistiche internazionali ad altissimo livello e rubando la scena ai Gran Premi F1 inquinanti e rumorosi. La Formula E, incomincerà il suo campionato mondiale il 2 dicembre con 20 veicoli spinti esclusivamente da motori elettrici.

Le potentissime monoposto da 270 cavalli sono il risultato di un lavoro di collaborazione e dell’impegno congiunto di tutte le squadre e delle case produttrici partecipanti che hanno lavorato insieme allo sviluppo del modello che tutti usano in gara. In questo modo si sono suddivise la realizzazione delle diverse parti. Le auto sono pertanto tutte uguali, stesso motore, batterie, telaio ed elettronica. La competizione in questo modo valorizza in particolare l’aspetto umano e l’abilità dei singoli piloti.

Il campionato si compone di 10 team, ognuno dei quali fa competere due piloti, con a disposizione due auto a testa.

La durata delle gare è fissata attorno ai 45 minuti e ciascun pilota

utilizza entrambe le sue vetture, cambia l’auto durante la gara e viene valutato su un tempo cronometrato. 

Tra le novità di questo campionato ci sono team inconsueti come la Mahindra indiana e piloti come Nicolas Prost, primogenito del quattro volte Campione del Mondo di Formula 1 Alain Prost, Nelson Piquest Jr figlio dell’omonino tre volte campione del mondo e

due piloti italiani. Anche Felipe Massa ha recentemente dichiarato che avrebbe lasciato la Formula1 per andare a gareggiare in Formula E.


Fonte: La Gazzetta dello Sport; Corriere dell Sport – 11 novembre 2017

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...