Salta al contenuto

HEY GOOGLE, DIMMI QUALCOSA DI BELLO DEL MONDO

In un’epoca nella quale le informazioni circolano come non è mai accaduto nella storia, spesso abbiamo la sensazione che, là fuori, esistano soltanto problemi. Eppure le buone notizie ci sono e possono giocare un ruolo fondamentale sul nostro atteggiamento. Sembra pensarla così anche il più grande motore di ricerca del mondo che ha introdotto in via sperimentale una nuova funzionalità del suo assistente vocale, al momento attiva soltanto negli Stati Uniti. All’utente è sufficiente chiedere “Google, raccontami qualcosa di bello” perché l’intelligenza artificiale del motore di ricerca visualizzi un breve elenco delle migliori notizie del giorno.

La selezione e indicizzazione delle storie è curata dal network per il giornalismo costruttivo ( Solutions Journalism Network), un’associazione no profit impegnata per diffondere un nuovo approccio ai problemi della società che ne metta in evidenza gli aspetti risolvibili, anziché concentrare l’attenzione sui dati allarmanti. Il giornalismo costruttivo mira così a incoraggiare il lettore, aiutandolo a combattere lo “stress da notizia” negativa e dimostrandogli, attraverso esempi concreti e storie di successo, che cambiare il mondo è possibile.

In attesa che la nuova funzionalità diventi disponibile anche in Europa, oggi fatti un regalo: cerca una notizia positiva e condividila con i tuoi amici!


Fonte: Google, Solutions Journalism Network – 14 settembre 2018

Buone notizie cambiano il mondo. Firma la nostra petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali https://www.change.org/p/per-avere-un-informazione-positiva-e-veritiera-in-giornali-e-telegiornali

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...