Salta al contenuto

IL CANE TROVATO NELL’OCEANO A 220 KM DALLA COSTA

image

Qualche giorno fa gli operai di una piattaforma petrolifera che si
trova a oltre 200 chilometri dalla costa thailandese hanno avvistato
con sorpresa un cane che nuotava, esausto, in mare aperto. Dopo averlo attirato verso la piattaforma con le loro urla, gli operai lo hanno tratto in salvo utilizzando
un palo. I soccorritori hanno chiamato il cagnolino “Boonrod”,
che in lingua thailandese significa “il sopravvissuto”.

Non è chiaro come Boonrod sia finito dispero nell’oceano, né
quanto tempo vi sia rimasto, ma si ipotizza possa essere caduto da un
peschereccio. Dopo i primi soccorsi, Boonrod è tornato sulla
terraferma grazie a una nave cisterna di passaggio, per essere
affidato alle cure veterinarie.

Se i suoi padroni non si presenteranno alle autorità per reclamare
Boonrod, uno degli operai che hanno partecipato alle operazioni di
salvataggio si è già impegnato ad adottarlo.


Fonte: BBC
– 17 aprile 2019

✔ Buone notizie cambiano il mondo. Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali https://www.change.org/p/per-avere-un-informazione-positiva-e-veritiera-in-giornali-e-telegiornali

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...