Salta al contenuto

LE MULTINAZIONALI NON SONO POTENTI COME PENSIAMO

image

L’affermazione di grandi multinazionali e l’accumulo di enormi capitali da parte di pochi è un fenomeno che insospettisce gran parte della gente comune e che pone scetticismo nella capacità di gestione e di redistribuzione dei redditi nel mondo e all’interno della società.

Il capitalismo è uno degli elementi più controversi dell’economia moderna ed è spesso considerato tra i maggiori responsabili delle disuguaglianze e dei soprusi che si verificano nel mondo. Secondo i dati del World Economic Forum, 26 individui possiedono oggi metà della ricchezza di tutta l’umanità. Uno studio americano tuttavia è stato in grado di rilevare che la maggior parte di questi centri di potere finanziario non è destinata a perdurare e che con il tempo la ricchezza e l’influenza sul mercato passano di mano.

Analizzando l’elenco delle 500 imprese più ricche del mondo, il numero di quelle che sono riuscite a rimanere nella lista tra il 1955 e oggi è solo di 60. In altre parole, meno del 12% delle 500 attività incluse nella lista di Fortune di 63 anni fa ha mantenuto il suo centro di potere economico. L’88% di queste hanno chiuso, sono state acquisite, sono fallite o si sono fuse con altre e hanno pertanto perso la loro influenza commerciale e spesso anche la loro proprietà a favore di nuovi gruppi di potere o del mercato. Detto in modo diverso, nella misura in cui le Società sono interessate all’acquisizione di quote di mercato sempre crescenti, la maggior parte di esse non ha raggiunto questo obiettivo o ha dovuto passare di mano.


Fonte: Fortune; American Enterprise Institute; Il Sole 24 Ore – 15 maggio 2019

✔ Buone notizie cambiano il mondo. Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali https://www.change.org/p/per-avere-un-informazione-positiva-e-veritiera-in-giornali-e-telegiornali

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...