Salta al contenuto

MALARIA DIMEZZATA DAL 2000

Il dato è stato diffuso nel World Malaria Report 2014 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità; dal 2000 ad oggi la mortalità dovuta alla malaria è calata nel mondo del 47%. Tra il 2000 e il 2013 in Africa, il continente di gran lunga più colpito, i casi di contagio sono diminuiti da 173 a 128 milioni, mentre il tasso di mortalità si è più che dimezzato.

Secondo Margaret Chan, direttrice generale dell’Oms – i progressi sono il frutto di “strumenti migliori, più impegno politico ed umanitario, intensificazione delle iniziative regionali e di un sensibile aumento dei finanziamenti e degli aiuti nazionali e internazionali”. Ad utilizzare zanzariere impregnate di repellente è oggi circa la metà della popolazione delle aree a rischio, mentre nel 2004 il dato non superava il 3%.

L’Oms ha stimato che nel 2013 la malaria abbia causato nel mondo circa 584.000 vittime, in nove casi su dieci africane. Lo scorso anno i bimbi con meno di cinque anni morti per la malattia sono stati 453.000, 437.000 dei quali africani.

In due paesi in cui la malattia era endemica, per la prima volta, non si sono registrati nuovi casi, l’Azerbaigian e Sri Lanka, mentre in altri 11 è stato mantenuto l’obiettivo “zero contagi”: in Argentina, Armenia, Egitto, Georgia, Iraq, Kirghizistan, Marocco, Oman, Paraguay, Turkmenistan e Uzbekistan.

____________________________________

Fonte: The World malaria report 2014 World Health Organization

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...