Salta al contenuto

GLI ABORIGENI AUSTRALIANI HANNO DI NUOVO LA LORO TERRA

È stata una delle contese sui diritti della terra più lunghe della storia dell’Australia ed una epocale rivendicazione territoriale che ha coinvolto le tribù aborigene per circa 40 anni.

Dal 1979 i Larrakia, aborigeni di una piccola popolazione del nord dell’Australia, hanno subito l’esproprio delle loro terre e l’allontanamento dai loro villaggi tradizionali da parte del governo. Il 21 giugno 2016 il primo ministro australiano Malcolm Turnbull ha ufficialmente restituito i terreni ai clan proprietari affermando che “la battaglia è finita, il governo intende ora proteggere la sopravvivenza e la resilienza dei nostri indigeni australiani”. I titoli di proprietà si 55.000 ettari di terreni Kenbi, sono tornati alle tribù. L’evento di martedì è stata la quarta cerimonia di riconsegna di questo mese, in tutto più di 200.000 ettari. Più del 40% del territorio del Nord, tra cui l’85% delle sue coste, ora appartiene di nuovo ufficialmente ai suoi proprietari tradizionali.  

Le lunghissime trattative hanno visto molti processi alla Corte Federale e si erano interrotte più volte a causa della disputa sui costi per ripulire la terra dai rifiuti tossici che vi erano stati scaricati nei decenni.

Questo è un grande giorno per noi" ha dichiarato Jason Singh, storico rappresentante delle tribù aborigene. “Finalmente abbiamo aspettato tanto tempo ma ora  possiamo ottenere le nostre terre indietro. Noi non siamo nulla senza la nostra terra”. 


Fonte: The Guardian

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...