Salta al contenuto

L’EUROPA VARA LA STRATEGIA PER PROTEGGERE I BAMBINI ONLINE

La Commissione europea ha adottato una nuova “Strategia europea per un Internet migliore per i bambini”, per migliorare i servizi digitali adeguati alle età e garantire che ogni bambino sia protetto, autorizzato e rispettato online. “Negli ultimi dieci anni le tecnologie digitali e il modo in cui i bambini le utilizzano sono cambiati radicalmente e la maggior parte dei bambini usa lo smartphone ogni giorno, quasi il doppio rispetto a dieci anni fa. I dispositivi
Continua...

IDENTITÀ DIGITALE: L’ITALIA È PRIMA NEL MONDO

  Nell’ultimo anno sono stati creati in Italia 10 milioni di nuovi conti personali sulla piattaforma SPID. In totale 30 milioni di cittadini hanno attivato l’identità digitale, permettendo di raggiungere un tasso di digitalizzazione che ha superato le aspettative e che segna un primato a livello mondiale. Lo SPID, acronimo di Sistema Pubblico d’Identità Digitale, è il sistema di gestione dell’identità digitale che permette l’accesso ai servizi online della Pubblica Amministrazione e ai servizi di
Continua...

BASTA ABUSI EDILIZI: NASCE LA BANCA DATI NAZIONALE

Per combattere l’abusivismo edilizio, l’Italia ha completato il percorso che ha portato all’istituzione della Banca Dati Nazionale sull’Abuso Edilizio. Già ribattezzata Anagrafe degli abusi edilizi, è uno strumento che per la prima volta in Italia mette a sistema tutte le informazioni sulle opere abusive presenti nel nostro Paese, per coordinate e sistematizzare le azioni di contrasto all’illegalità edilizia e all’abuso del territorio. Si tratta di una Banca dati centralizzata nella quale confluiscono in modo organizzato
Continua...

L’EUROPA APPROVA LA LEGGE PER FRENARE I MONOPOLI BIG TECH

Gli Stati membri dell’UE hanno concordato una legge comune per frenare il dominio sul mercato dei grandi colossi tecnologici. I legislatori hanno redatto una lista di regole speciali per disciplinare l’attività dei giganti mondiali del web come Google, Meta, Amazon e Apple. Il “Digital Markets Act” è la risposta dell’UE per proteggere i consumatori e offrire ai concorrenti più piccoli una maggiore possibilità di sopravvivere, con regole più democratiche nel confronto dei monopoli tecnologici. “L’accordo
Continua...

L’ECUADOR DICE BASTA ALLE ESTRAZIONI NELLA FORESTA

La Corte dell’Ecuador ha stabilito che i piani per estrarre rame e oro nella foresta pluviale protetta sono incostituzionali e violano i diritti della natura e pertanto verranno cancellati. La storica sentenza sancisce che i permessi minerari rilasciati a Los Cedros, un’area protetta che comprende parti della Colombia, dell’Ecuador e del Perù, una delle aree più ricche di biodiversità del pianeta, siano revocati definitivamente e che l’area venga restituita alla natura. L’area è sede di
Continua...

DISCOLPATO DOPO 43 ANNI DI CARCERE TORNA LIBERO

Protagonista del più lungo caso di errata condanna nella recente storia degli Stati Uniti, il 61enne Kevin Strickland fu condannato nel 1978 per triplice omicidio e pochi giorni fa scagionato dopo 43 anni di carcere. Una storia di mala giustizia che ha avuto una svolta nel maggio 2021 quando gli avvocati del signor Strickland, guidati dall’associazione Midwest Innocence Project, hanno presentato una petizione per l’atto di Habeas Corpus, il principio che tutela il diritto dell’arrestato
Continua...

EGITTO, LE PRIME DONNE NOMINATE GIUDICI

Al Cairo, in Egitto, 98 donne hanno prestato giuramento come prime donne giudice nel Consiglio di Stato del Paese, uno dei suoi principali organi giudiziari che in precedenza era composto da soli maschi. Il giudice supremo, Mohammed Hossam el-Din, che le ha nominate, ha affermato che “le donne sono un’importante aggiunta al Consiglio di Stato”, dopo che il presidente egiziano Abdel Fattah el-Sissi aveva chiesto alle donne di entrare a far parte del Consiglio di
Continua...

ARRIVA LA PRIMA LEGGE PER PROTEGGERE I NEURO-DIRITTI

Il Cile ha approvato una legge che stabilisce i diritti all’identità personale, al libero arbitrio e alla privacy mentale, diventando il primo paese al mondo a legiferare con l’obiettivo di proteggere dagli effetti della neurotecnologia sulla manipolazione della mente. Secondo i legislatori, lo scopo di questa legge è proteggere “l’ultima frontiera dell’essere umano: la psiche umana”. "Siamo felici che questo sia l’inizio di una valutazione globale su come la tecnologia dovrebbe essere utilizzata per il bene
Continua...

LE DONNE AFGANE IN ABITI COLORATI CONTRO LA REPRESSIONE

I talebani che hanno preso il potere in Afganistan impongono alle donne di restare in casa o di indossare in pubblico un burqa nero che copre il capo, il volto e tutto il corpo. Queste, insieme ad altre prescrizioni restrittive, hanno stimolato la reazione delle donne afgane che rivendicano la privazione della loro libertà di scelta. Per questo motivo è nato un movimento che utilizza i social media per comunicare e ribellarsi. Bahar Jalali, ex
Continua...

LA REPUBBLICA CECA RISARCISCE LE DONNE STERILIZZATE

Il Governo della Repubblica Ceca ha riconosciuto un indennizzo di 300mila corone (circa 12.000€) a 400 donne sterilizzate forzatamente tra il 1966 e il 2012, in maggioranza di etnia Rom e Sinti. La pratica della sterilizzazione è stata molto comune durante il regime socialista dell’ex Cecoslovacchia ai danni delle donne Rom che spesso venivano tratte in inganno firmando i fogli di consenso alla sterilizzazione, venduta come anticoncezionale temporaneo o praticata direttamente durante il parto cesareo
Continua...

CUBA APRE ALL’INIZIATIVA PRIVATA: LA FINE DELLE LIMITAZIONI

Il governo di Cuba ha approvato una riforma che per la prima volta permette la creazione di imprese e aziende private nel Paese. La misura è parte di un pacchetto di riforme che il governo del presidente Miguel Díaz-Canel ha avviato da quando è stato eletto nel mese di ottobre del 2019, dopo il ritiro a vita privata di Raúl Castro che nello scorso mese di aprile ha aperto ad un rinnovamento della nuova dirigenza
Continua...

SEMPRE PIÙ DEMOCRAZIE NEL MONDO

Il numero di persone che nel mondo vivono in democrazia è in costante crescita ed ha superato quello delle persone che subiscono ancora regimi e dittature. Sebbene esistano ancora Stati che privano del tutto o in parte i propri cittadini della libertà, sono oltre 4 miliardi ad essere rappresentati liberamente e a poter esprimere il proprio voto attraverso il suffragio universale. 150 anni fa gli Stati Uniti e il Belgio erano le uniche democrazie al
Continua...

LA SIERRA LEONE ABOLISCE LA PENA DI MORTE

Con una delibera parlamentare storica è stata abolita la pena di morte nello Stato africano della Sierra Leone. La pena era stata inserita nella Costituzione del 1991 per i reati di rapina aggravata, omicidio, tradimento e ammutinamento, ma già dal 1998 non era stata più in pratica eseguita. La nuova legge, oltre a sancire l’abolizione definitiva della pena capitale, prescrive la commutazione in ergastolo delle sentenze dei 99 detenuti nel braccio della morte del Paese
Continua...

LE DONNE SAUDITE POTRANNO VIVERE DA SOLE: LA LEGGE

L’Arabia Saudita ha cancellato una legge che non consentiva alle donne single di vivere da sole e di gestire la propria vita in maniera indipendente da un uomo. La monarchia islamica più grande del mondo ha rivisto una norma inclusa nell’antico ordinamento della Sharia che prevedeva che, dall’infanzia all’età adulta, ogni donna saudita fosse sotto il controllo di un tutore legale maschio della famiglia, per tutto il corso della sua vita. I tutori legali sono
Continua...

IL MONDO SI ACCORDA PER TASSARE LE MULTINAZIONALI

I ministri delle finanze mondiali hanno raggiunto un accordo per costringere le multinazionali a pagare le tasse in tutti i Paesi in cui operano, superando le manipolazioni fiscali operate da molti gruppi internazionali per eludere le imposte. Il gruppo delle nazioni del G7 ha firmato un documento storico per stabilire, per la prima volta, un’imposta globale minima sulle società operanti in più Stati. Il principio dell’accordo siglato a Londra è che le multinazionali dovrebbero pagare un’aliquota
Continua...

ARRIVA LA PARITÀ RETRIBUTIVA TRA UOMINI E DONNE

Il Lazio e il Piemonte sono le prime due regioni italiane ad aver approvato una legge che sancisce la parità retributiva tra uomini e donne. Tra le misure adottate per facilitare l’accesso al lavoro femminile, le imprese pubbliche e private piemontesi con meno di 100 dipendenti che assumono donne otterranno uno sconto del 50% dell’Irap per tre anni. In Lazio le donne riceveranno il sostegno al credito delle imprese a prevalente partecipazione femminile e delle
Continua...
+

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015

Loading...