Salta al contenuto

LA FINE DEI RIFIUTI ELETTRONICI

image

Dal 22 luglio tutti
i negozi di elettronica e di elettrodomestici d’Italia con superficie di vendita al
dettaglio di almeno 400 metri quadri sono tenuti a ritirare gratuitamente i piccoli oggetti elettronici in disuso che chiunque desidera dismettere. Smartphone, tablet, telefoni, computer, rasoi e altri rifiuti elettronici (RAEE) di piccole
dimensioni (lunghezza massima non superiore ai 25 cm) sono pertanto ritirati senza l’obbligo di acquistare qualcos’altro e inviati al riciclaggio e smaltimento secondo norma.

Questa svolta per la vita dei rifiuti elettronici è contenuta nel decreto del Ministero dell’Ambiente n. 121 del 7 luglio e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale.
L’iniziativa si chiama “uno contro zero”, perché elimina l’obbligo di acquisto di un altro prodotto presso il negozio. I negozianti dovranno
allestire specifiche aree di raccolta e procedere al corretto smaltimento entro
massimo un anno o al raggiungimento di 1000 kg di rifiuti.


Fonte: Gazzetta Ufficiale

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...