Salta al contenuto

LA GARDALAND DEI POVERI

Nel bosco del Montello, in provincia di Treviso è nato un parco giochi completamente movimentato dalla forza meccanica, senza energia elettrica, costruito con materiale di recupero da un unico uomo che lo ha interamente inventato e realizzato a mano in 40 anni di lavoro.

Il parco Ai Pioppi ha una cinquantina di giochi manuali ideati e costruiti in una piccola cantina da Bruno Ferrin, un ingegnoso inventore fai-da-te con la passione dei giochi, oggi ottantenne. Montagne russe, altalene meccaniche, scivoli multipli, la ruota della morte, il tappeto elastico e tanti altri.

Tutto è iniziato nel 1969, quando Bruno decise di affiancare la sua attività di venditore di lievito a una piccola osteria a conduzione familiare che decise di costruire in un pioppeto vicino al Piave. Per intrattenere i bambini pensò di inventare dei giochi da mettere nel grande bosco: dopo la prima altalena iniziarono a prendere forma idee sempre più ambiziose e fantasiose. Dopo tanti anni di lavoro e di trovate ingegnose realizzate da Bruno, il parco è diventato molto grande e richiama tanta gente nel bosco che arriva da ogni parte del mondo. Il giornale inglese The Guardian lo ha inserito tra i 10 parchi giochi più particolari ed insoliti del mondo.


Fonte: Costruttori di Babele; Ai Pioppi

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...