Salta al contenuto

EGITTO, LE PRIME DONNE NOMINATE GIUDICI

Al Cairo, in Egitto, 98 donne hanno prestato giuramento come prime donne giudice nel Consiglio di Stato del Paese, uno dei suoi principali organi giudiziari che in precedenza era composto da soli maschi. Il giudice supremo, Mohammed Hossam el-Din, che le ha nominate, ha affermato che “le donne sono un’importante aggiunta al Consiglio di Stato”, dopo che il presidente egiziano Abdel Fattah el-Sissi aveva chiesto alle donne di entrare a far parte del Consiglio di
Continua...

IL VETERINARIO CHE PORTA LE CURE AI CANI DEI SENZATETTO

Si chiama Kwane Stewart il 49enne originario del NewMexico che da 9 anni gira per le strade della California per curare gratuitamente gli animali delle persone senza fissa dimora. La sua storia ha fatto il giro del mondo ed è diventa virale sui social network. Il dottor Stewart dichiara: “Le persone che ho incontrato e gli animali domestici che ho curato mi hanno lasciato grandi emozioni e spero di aver dato loro un po’ di
Continua...

IL LAVANDINO CHE FA RISPARMIARE L’ACQUA

La sfida di un bambino al proprio papà è stata lo stimolo per un’invenzione davvero originale. Nel 2015 un padre americano promise che avrebbe potuto fare qualsiasi cosa per il figlio di 5 anni, il bimbo ribatté: “Se è vero, papà, perché non risolvi la crisi idrica in California?” Quella notte e per mesi da allora in poi, l’uomo, un avvocato, iniziò a studiare i bagni e come migliorarli. La soluzione è arrivata dopo mesi
Continua...

ARRIVANO LE MINI FORESTE PER FAR RESPIRARE LE CITTÀ

Piccole foreste fatte crescere nelle città per portare la natura tra i palazzi e aiutare i centri urbani ad essere più vivi e vitali. L’idea è partita da un botanico giapponese Akira Miyawaki che ne ha già piantate più di 1.000 in Giappone e in Malesia e che ha creato un movimento mondiale che sta portando questa tecnica in tante città ad ogni latitudine. Sorgono tra le strade, nei cortili dei palazzi o delle scuole o
Continua...

LA SCUOLA SUI MARCIAPIEDI: EDUCARE OLTRE TUTTE LE BARRIERE

Una coppia di pensionati indiani ha attivato una scuola sul marciapiede di una delle strade di New Delhi. A causa del Covid-19 in India gli istituti sono ancora chiusi e solo alcuni, prevalentemente privati, posso permettersi una forma di insegnamento a distanza; le altre scuole, come quelle governative, non hanno le risorse e le capacità per poter procedere con l’insegnamento telematico. Inoltre sono moltissimi gli studenti che non hanno accesso a smartphone, pc, laptop o
Continua...

IN ARRIVO IMBALLAGGI CHE DIVENTANO COSE UTILI: BASTA SPRECO

Imballaggi in cartone che possono diventare mobili, tavolini, amplificatori musicali o giochi per bambini. Con l’aumento degli acquisti online e dei voluminosi imballaggi utilizzati, la quantità di scarti e di sprechi è in forte crescita in tutto il mondo. Diversi produttori stanno lavorando per affrontare questo problema in modo più ecologico, senza dover rinunciare alla protezione dei loro oggetti. La coreana Samsung e la celebre rivista di architettura Dezeen hanno collaborato per creare soluzioni di
Continua...

LA NONNA CHE FA LE RAMPE COI LEGO PER LE CARROZZINE

Rita Ebel, una nonna tedesca di 62 anni, sta rendendo gli spazi pubblici della sua città più accessibili, realizzando rampe per sedie a rotelle con i mattoncini Lego. Da quando è rimasta ferita in un incidente d’auto 20 anni fa, la donna conosce bene le difficoltà di chi si muove con una sedia a rotelle e per questo ha deciso di utilizzare i celebri mattoncini per costruire rampe per sedie a rotelle nella sua città
Continua...

IL MILIARDARIO CHE HA LASCIATO TUTTO PER LA FORESTA

Felix Dennis, è stato un editore rivoluzionario ed è diventato uno degli uomini più facoltosi d’Inghilterra. I suoi libri insegnavano alla gente come diventare ricchi. All’atto della sua morte, nel suo testamento ha lasciato 170 milioni di euro per la creazione di un immenso bosco. Felix è stato l’editore inglese della rivista Swingin’ London «Oz»; durante la sua vita ha piantato più di un milione di alberi creando un bosco nei pressi di casa sua a
Continua...

LE BOTTIGLIE USATE DIVENTANO SCARPE

Un’azienda di calzature britannica ha presentato una nuova linea di scarpe che consente di recuperare e risparmiare l’impatto ecologico di migliaia di bottiglie di plastica monouso. Invece di dover essere riciclate o addirittura finire negli oceani, l’idea delle scarpe eco-compatibili Vivobarefoot è quella di una linea di mocassini e desert boots, come mezzo per riciclare una parte dei rifiuti plastici e aumentare la consapevolezza sull’inquinamento causato dalla plastica. Ogni paio di scarpe è fatto con 17
Continua...

ARRIVA IL VASO CHE MANGIA L’INQUINAMENTO

L’aria all’intero degli edifici può essere fino a 5 volte più inquinata di quella all’esterno e poiché si trascorre oltre il 90% del tempo in ambienti chiusi, la qualità dell’aria che si respira nei locali può fare la differenza. Un’azienda italiana ha creato un vaso in grado di eliminare fino al 93% di sostanze inquinanti dall’aria e fino al 99% di virus e batteri. La start-up friulana Laboratori Fabrici ha inventato un purificatore d’aria che
Continua...

NASCE L’AIRBNB DELLE AUTO: IL MIO VEICOLO IN PRESTITO

La mia auto è di tutti. L’idea è di un italiano e sfrutta la nuova tecnologia del blockchain per permettere ai privati di prestare la propria vettura in una sorta di noleggio a catena di fiducia. Il car-sharing è presente da tempo nelle nostre città ma mettere a disposizione la propria auto pareva impensabile, soprattutto a causa del rischio di furti o abusi. Un trentenne siciliano, Salvatore Palella, ha pensato di applicare lo stesso sistema
Continua...

LA BICICLETTA DEGLI ABBRACCI

Mario è il papà di Giampietro, un bambino con autismo. Per lui era diventata una bella abitudine portare suo figlio a spasso con la propria bicicletta. Man mano che il bambino cresceva, tuttavia, era sempre più difficile condividere la loro amata passeggiata. Giampietro necessitava di attenzioni diverse, in bici da solo non poteva andare e un classico tandem non poteva funzionare, dal momento che la posizione della seduta avrebbe obbligato a mettere il il bambino
Continua...

LA NUOVA MODA DEL PLOGGING: CORRI E RACCOGLI

Una nuova tendenza che sta spopolando fra gli svedesi è un modo per unire lo sport all’attenzione per l’ambiente e all’ecologia. Si chiama plogging, l’unione delle due parole inglesi plastic e jogging e consiste nel correre e raccogliere la spazzatura che si incontra lungo il percorso. Il plogging si può praticare ovunque: in un parco, in città, in collina oppure in pianura. In Svezia si usa organizzarsi in gruppi per condividere l’attività insieme ad altre
Continua...

ORA LE MAGLIETTE SI FANNO CON IL METANO DELLE DISCARICHE

L’idea è di una startup con sede a San Francisco, la Mango Materials, che ha inventato un poliestere bio-derivato dalle emissioni di metano. Il procedimento utilizza dei microrganismi che si nutrono di metano e ossigeno per produrre un polimero artificiale (il poliidrossialcanoato) che si presta a essere filato in tessuto e utilizzato per abbigliamento, tappeti e tappi di bottiglia. Il nuovo materiale rappresenta un’alternativa ecologica al più inquinante poliestere derivato dal petrolio, presente nel 60%
Continua...

L’ALBERO DI NATALE ARRIVA DALLA SPIAGGIA IN PUGLIA

Sono stati tanti i cittadini a costruire insieme pezzo per pezzo l’originale albero di Natale di Cagnano Varano, in Puglia. A partire dalla primavera scorsa hanno incominciato a raccogliere sulla spiaggia di Capoiale i sacchetti a rete delle cozze. Con un lavoro minuzioso e paziente di montaggio creativo fatto da tanti volontari, l’albero alto quasi 9 metri è sorto in centro al paese, a costo zero e frutto di un lavoro corale di tutta la
Continua...

AL RISTORANTE PAGHI QUANTO VUOI TU

Si chiama Lentils as Anything (Lenticchie come niente) la catena di ristoranti che permette ai propri clienti di pagare quanto vogliono, anche nulla. L’idea nasce in Sri Lanka da un giovane che, messo da parte qualche soldo, inventa un ristorantino aperto a tutti, anche a chi non poteva pagare. La gente mangiava e alla fine del pasto dava quanto riusciva. In questo modo chi aveva più soldi poteva pagare un po’ di più, se voleva,
Continua...
+

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015

Loading...