Salta al contenuto

IL TEATRO VA A PEDALI: LA CULTURA DIVENTA A IMPATTO ZERO

image

“Hai voluto il teatro? E adesso pedala!”: è il sunto di un progetto che unisce per la prima volta in Italia l’auto-sostenibilità energetica e lo show teatrale.

Dopo il successo dello spettacolo del regista Daniele Ronco in cui egli stesso, il protagonista, illumina la scena con l’energia prodotta dalla sua pedalata, la compagnia Mulino ad arte di Cumiana ha pensato di creare un format a impatto zero: il teatro a pedali. 15 biciclette – prodotte dalla Elettro-tech di Carmagnola

fissate a un cavalletto, sono collegate a un dispositivo elettronico che misura e controlla l’energia elettrica prodotta dalla pedalata, visualizza sul display i watt istantanei e i watt/ora prodotti. Ogni bici, a seconda della pedalata, arriva a produrre 150 watt costanti, l’equivalente di 10 lampadine a basso consumo. “Chi pedala – spiega Federica Leone di Mulino ad arte – sa quanta energia sta producendo. Le persone, durante gli spettacoli, si appassionano, si sfidano, si coinvolgono in modo alternativo”.

Il Teatro a pedali della compagnia Mulino ad arte ha fatto il suo esordio il 4 maggio 2019 al Palazzo della luce di Torino con una serata a cui ha partecipato, tra gli altri, Tullio Solenghi, padrino artistico del progetto. Durante l’estate sono arrivati a Cumiana con la prima rassegna teatrale auto-sostenibile, il Teatro nei borghi. Il teatro Incontro di Pinerolo e la chiesa di Cumiana sono stati i primi luoghi in Italia autoalimentati energicamente dalle queste bici.

_____________________

Fonte: Teatro a pedali – 6 dicembre 2019

✔ Buone notizie cambiano il mondo. Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali https://www.change.org/p/per-avere-un-informazion

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...