Salta al contenuto

MANGIA PER LA PRIMA VOLTA A 3 ANNI: L’INTERVENTO RIVOLUZIONARIO

image

Una bambina nata con una grave malformazione congenita, l’atresia esofagea, che la priva di un tratto di esofago, non può alimentarsi per vie naturali. Viene sottoposta a numerosi interventi ma senza riuscire a ottenere risultati che migliorino la sua situazione. L’impossibilità di cibarsi incomincia a compromettere la crescita della bimba.

Arrivata all’età di tre anni all’ospedale pediatrico Regina Margherita di Torino, viene tenuta in vita attraverso un sondino addominale e nel corso del tempo intorno alla piccola nasce una rete di solidarietà e di collaborazioni professionali a sostegno suo e della sua famiglia. I genitori sono costretti a partire per la Francia per curare l’altra figlia, anch’essa malata. La bimba viene quindi affidata a una famiglia disposta a seguirla nel percorso di cure, offrendogli un’ospitalità serena anche in assenza dei genitori. La bimba viene sottoposta a un intervento straordinario che tenta di ricostruire il suo esofago, un tentativo estremo e di estrema difficoltà. Eseguita all’ospedale Regina Margherita

dal team di chirurgia pediatrica diretto dal dottor Fabrizio Gennari in collaborazione con la chirurgia universitaria e il centro trapianti di fegato dell’ospedale Molinette, l’operazione ha successo e consente alla piccola paziente di potersi alimentare per via orale per la prima volta nella sua vita. Dopo l’intervento la bimba sta recuperando le sue naturali funzioni con anche con il supporto del servizio di logopedia e dell’intera equipe medica. 


Fonte: Quotidiano Piemontese – 8 gennaio 2019

Volonwrite per Mezzopieno

Buone notizie cambiano il mondo. Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali https://www.change.org/p/per-avere-un-informazione-positiva-e-veritiera-in-giornali-e-telegiornali

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...