Salta al contenuto

CHRISTIAN TOSOLIN

per la campagna per la Parità di Informazione Positiva #mezzopieno

Christian Tosolin giornalista, direttore della testata datamagazine.it, social media manager del Comune di Trieste, coordinatore regione FVG per l’Associazione Nazionale per la Comunicazione Pubblica Pa Social.

 



Cos’è per lei una buona notizia?

È una notizia che in qualche modo approfondisce nel modo corretto un tema dando la possibilità al lettore di avere quindi un’informazione il più possibile completa. Allo stesso tempo è anche una notizia che allieta la giornata di chi legge.


Qual è per lei il ruolo dell’informazione nel benessere della società?

L’informazione deve essere benessere per la società: deve dare anche speranza, non si può pensare di fare solo cronaca nera. Data Magazine, la testata giornalistica che dirigo, nasce con la voglia e la necessità di comunicare innovazione e scienza a 360 gradii. Non abbiamo pubblicità perché vogliamo dare la possibilità di leggere in pace. Siamo un gruppo di giornalisti e blogger, ci autofinanziamo, e siamo specializzati in innovazione, tecnologie e sostenibilità. Tematiche che ritengo di assoluto interesse per il benessere del cittadino e del pubblico, anche non specializzato.


Può il giornalismo rappresentare uno strumento per aumentare la fiducia e ridurre la conflittualità?

Si, ma bisogna impegnarsi per cambiare lo stile di scrittura, anche se mi capita spesso di non vedere un grande impegno da parte dei colleghi. La nostra deontologia professionale va messa in pratica ed è un argomento molto serio: l’informazione deve tradursi anche in una forma di attenuazione delle divergenze sociali.


Qual è il suo contributo per una buona informazione?

È quello di riuscire a rapportarmi con un ampio pubblico cercando di andare incontro agli interessi dei lettori. Se vediamo che ci sono richieste su tematiche specifiche le consideriamo, le analizziamo e le approfondiamo. Cerchiamo di avere il più possibile un rapporto di interazione con il nostro pubblico. Ci sono anche molti giovani imprenditori molto in gamba a cui cerchiamo di dare spazio: è importantissimo dare anche a loro un po’ di visibilità.


Cosa vuol dire per lei vedere il bicchiere mezzo pieno?

Vuol dire fare una rassegna stampa la mattina andando a trovare, anche nelle notizie più negative uno spiraglio di positività. Cerco di farlo ogni giorno e in qualunque tipo di attività.


Leggi le altre testimonianze per la campagna Parità di Informazione Positiva #mezzopieno

 

✔ Buone notizie cambiano il mondo. Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali https://www.change.org/p/per-avere-un-informazione-positiva-e-veritiera-in-giornali-e-telegiornali

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...