Salta al contenuto

SBOCCIA IL FOLIAGE: LA NATURA SI RIDIPINGE

“L’autunno è una seconda primavera, quando ogni foglia è un fiore” diceva Albert Camus. Prati dorati, boschi gialli e rossi, prati verdi e grigi, in autunno la natura si trasforma in magia. Il verde di foreste e boschi lussureggianti cede il passo ai toni dell’autunno, sfumando in un arcobaleno di colori con contrasti cromatici che dipingono delle opere d’arte in continua trasformazione. Lo spettacolo del foliage forma un caleidoscopio di colori che meraviglia chi sa
Continua...

LE CASCATE ROSA

Le cascate Cameron si trovano in Canada nel Waterton Park nella provincia dell’Alberta. Il colore delle loro acque può diventare vermiglio o rosa corallo in occasione di forti piogge che raccolgono i sedimenti di argilla e i depositi ferrosi presenti nella roccia precambriana in cui scorrono, fino a colorarle completamente. Un fenomeno abbastanza raro che cambia il paesaggio travolgendolo e ammantandolo di silenziosa magia. ___________________ Fonte: Waterton Lakes National Park   ✔ VERIFICATO ALLA FONTE
Continua...

I TERRENI ABBANDONATI RITORNANO VIVI IN PUGLIA

La Puglia dispone di un grande patrimonio di terreni inutilizzati, abbandonati e incolti, spesso inariditi dall’incuria e dal degrado. Per questo motivo due amici di Taranto hanno deciso di ridare vita a queste terre ed hanno creato una piattaforma per mapparle e per rimetterle in attività. Andrea Guarrasi e Aren Hoxha sono un ingegnere informatico e un programmatore, rispettivamente di 35 e 34 anni, con le loro competenze hanno dato vita a Urban Farmer, un
Continua...

LA CAVALLETTA CHE SFIDA VAN GOGH

La Poekilocerus pictus è una cavalletta che vive nel subcontinente indiano, è conosciuta anche come la cavalletta dipinta, per i suoi sgargianti colori. Il suo aspetto si modifica nelle diverse fasi della crescita ed assume livree sempre più complesse che sembrano vere e proprie composizioni artistiche di un grande pittore. Questa cavalletta si nutre della pianta velenosa del Calotropis gigantea ed espelle un getto di liquido nocivo da un’apertura dorsale del suo corpo, che può
Continua...

SVELATO IL MISTERO NATURALE DEI CERCHI DELLE FATE

Milioni di cerchi di dimensione simile dove non cresce vegetazione che ricoprono vaste aree per chilometri, come pigmentazioni naturali della Terra, creando un paesaggio fortemente caratteristico e affascinante. Un fenomeno che si manifesta in Namibia, su cui gli scienziati si sono interrogati per secoli. La loro origine ha suscitato spiegazioni diverse senza mai tuttavia riuscire ad ottenere una dimostrazione scientifica. Ora, i ricercatori dell’Università tedesca di Göttingen, grazie a due stagioni eccezionalmente piovose, sono riusciti
Continua...

SCOPERTA UNA NUOVA SPECIE DI RANA IN COSTA RICA

Una nuova specie di rana è stata rintracciata nella riserva naturale della Valle del Tapiro, sul vulcano Tenorio, in Costa Rica. Si tratta di una scoperta che ha appassionato i naturalisti di tutto il mondo, in quanto specie mai descritta prima d’ora e completamente sconosciuta alla scienza. L’analisi filogenetica molecolare realizzata dai ricercatori supporta la sua inclusione nel genere Tlalocohyla. Le caratteristiche morfologiche, morfometriche, larvali e acustiche la distinguono dalle altre specie del genere e
Continua...

REALIZZATA LA PRIMA MAPPA DI TUTTI GLI ECOSISTEMI TERRESTRI

Per la prima volta nella storia è stata completata la classificazione di tutti gli ecosistemi del mondo, un obiettivo che mancava alla scienza per conoscere le connessioni profonde tra sistemi e forme di vita del nostro pianeta. Un team interdisciplinare composto da più di 100 scienziati di tutto il mondo ha reso noto il risultato di decenni lavoro svolto insieme a 1400 organizzazioni, atenei ed enti compresi i Paesi, uniti nell’Unione internazionale per la conservazione
Continua...

LE COLLINE DI CIOCCOLATO

Centinaia di giganti coni soffici che emergono dalla foresta, come bolle di cioccolato che arrivano all’altezza di oltre 100 metri. Le Mga Bungtod sa Tsokolate o colline di cioccolato sono delle formazioni geologiche che sorgono su un’area di oltre 50 chilometri quadrati nella provincia di Bohol nelle Filippine. Sono 1.776 colline calcaree su cui cresce principalmente una specie particolare di erba corta, l’Imperata cylindrica che nella stagione secca diventa color marrone. Queste formazioni dalla forma conica perfettamente
Continua...

SCOPERTA UNA NUOVA SPECIE DI UCCELLO MAI VISTA PRIMA

La natura ha ancora tanto da raccontarci e sono molte le cose che ancora dobbiamo scoprire e imparare da essa. Un gruppo di ricercatori e scienziati ha scoperto in uno dei luoghi più remoti del pianeta un piccolo uccello sconosciuto al mondo e catalogato per la prima volta come Rayadito subantartico (Aphrastura subantarctica). L’esile volatile dal piumaggio dorato e marrone non supera i 20 grammi di peso ed è stato rinvenuto sulle isole Diego Ramirez,
Continua...

IL LAGO CHE SFIDA IL DESERTO

Nella Cina occidentale si trova un’oasi nel deserto del Gobi conosciuta come Yueyaquan, un lago a forma di mezzaluna che da 2000 anni sfida l’aridità di una delle zone più secche e remote del mondo. Sulle sue sponde sorge uno dei santuari più venerati del buddismo, un luogo considerato santo dai cinesi che vi si recano in pellegrinaggio a cammello o a piedi, in forma di devozione. La sua sopravvivenza è un mistero, spiegata dall’energia
Continua...

GLI ANIMALI SELVATICI STANNO TORNANDO IN EUROPA

Il castoro eurasiatico, il bisonte europeo e la foca grigia sono tornati a popolare diverse aree dell’Europa negli ultimi decenni, aumentati in maniera sensibile come diverse altre specie selvatiche che hanno visto incrementare la loro popolazione, in alcuni casi uscendo dal rischio di estinzione. L’ultimo rapporto condotto dai ricercatori della Zoological Society of London rileva che i programmi di conservazione e recupero della fauna stanno riportando buoni successi per 37 specie di mammiferi e uccelli
Continua...

SALVATO DALL’ESTINZIONE IL FIORE PIÙ GRANDE DEL MONDO

Una delle piante endemiche di Sumatra, a rischio di estinzione, e di cui esistono solo 33 specie al mondo, è fiorita per la prima volta in un ambito protetto nel contesto di un progetto di salvataggio, dopo 16 anni di sforzi di conservazione. La Rafflesia arnoldii ha un fiore con un diametro che può arrivare a un metro e mezzo; scoperta nel 1818 e inserita tra le specie in via di estinzione nel 1993, è
Continua...

SCOPERTO UN NUOVO RAGNO PAVONE DI 2 MILLIMETRI

È stata scoperta in Australia una nuova specie di ragno pavone, un minuscolo aracnide ricoperto di peli che nell’esemplare maschio sono disposti sul suo addome (l’opistosoma) come un cuscino sontuosamente colorato e sgargiante per attirare le femmine. I biologi australiani Jürgen Otto e David Hill hanno identificato e descritto per la prima volta il Maratus ammophilus. Il suo nome deriva dal latino e significa ‘amante della sabbia’, in riferimento all’habitat in cui vive nella costa
Continua...

IN PIEMONTE IL PRIMO PICNIC BAR D’ITALIA

Fuori dai circuiti modaioli e dai locali affollati da persone rumorose, il primo picnic bar d’Italia si trova in Val di Susa, in Piemonte, nel comune di Sauze di Cesana (TO), tra boschi, valli, cascate e sentieri. Una meta per tanti che alla città preferiscono un’escursione fra i prati della valle ma anche per chi vuole concedersi un momento di relax nella natura e nel silenzio e staccare la spina dai ritmi frenetici di tutti
Continua...

LA BARRIERA DATA PER PERSA HA LA MASSIMA FIORITURA IN 36 ANNI

La Grande Barriera Corallina australiana, la più grande al mondo, ha raggiunto il suo punto di massima fioritura da 36 anni, mostrando un recupero inatteso che ha lasciato la comunità scientifica spiazzata. Considerata uno degli ecosistemi più a rischio a causa dell’innalzamento della temperatura degli oceani e colpita dal fenomeno dello sbiancamento dei coralli, la Grande Barriera è casa di una straordinaria diversità biologica e di molte specie endemiche estremamente rare che si trovano solo
Continua...

RINASCE LA SPIAGGIA PIÙ CELEBRE DISTRUTTA DAL TURISMO

Maya Bay, la location del film “The Beach” del 2000, con Leonardo Di Caprio, era diventata una meta turistica presa d’assalto da oltre 5000 persone ogni giorno, che ne hanno distrutto l’ecosistema marino, rendendola sovraffollata e stravolta dall’eccesso di sfruttamento. Nel 2018 il governo thailandese ha deciso di chiudere la baia e ha iniziato a ripristinare l’ecosistema danneggiato. Oggi la spiaggia ha riaperto ai turisti, completamente rinata e vitale come prima. Situata nel Parco Nazionale
Continua...

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015

Loading...