Salta al contenuto

IL PRIMO STATO AL MONDO A RINUNCIARE AL PETROLIO

La Groenlandia è il primo Paese al mondo a decidere di smettere di estrarre il greggio dal suo sottosuolo. Il governo a prevalenza Inuit, la popolazione originaria dell’Artico, ha scelto di rinunciare allo sfruttamento dell’attività mineraria legata ai giacimenti petroliferi e di interrompere contestualmente anche l’estrazione dell’uranio. “Il futuro non è nel petrolio, ma appartiene all’energia rinnovabile", ha affermato il Ministero delle Risorse Minerarie. La considerazione che ha spinto questa scelta è che il prezzo
Continua...

LA FLORIDA COMPRA LA TERRA PER PROTEGGERLA DALLE TRIVELLAZIONI

Lo Stato americano della Florida ha raggiunto un accordo con una società immobiliare per acquisire 80 chilometri quadrati di terra nelle Everglades, un’area di paludi incontaminata che si estende sull’estremità meridionale degli Stati Uniti, conosciuta in tutto il mondo come il “fiume d’erba”. La decisione dell’amministrazione californiana permette di mettere al riparo dallo sfruttamento per l’estrazione petrolifera, una superficie equivalente a quella della città di Trieste, un’area che ospita mangrovie, fiumi ricoperti di cladium e pinete
Continua...

IL KUWAIT CANCELLA IL DEBITO DELLA GUYANA E IL PAESE RIPARTE

Lo Stato del Kuwait ha cancellato un debito da 50,7 milioni di dollari accumulato nei suoi confronti dalla Guyana, uno dei Paesi più poveri del sud America. La piccola Repubblica aveva contratto questo prestito nel 1975, pochi anni dopo aver ottenuto l’indipendenza e a causa della sua difficile situazione economica, non era mai riuscita a saldarlo. “Questa cancellazione ridurrà il debito estero della Guyana e consentirà al Paese di svilupparsi; i fondi risparmiati grazie a
Continua...

IN TUTTO IL MONDO IL PETROLIO ESCE DALLE LOBBY

Il 9 marzo 2019 lo Stato Sovrano di Norvegia, il più grande al mondo per masse gestite, ha annunciato la sua uscita da 134 società che hanno a che fare con gli idrocarburi.  Diversi colossi nel settore minerario e petrolifero stanno lasciando le loro organizzazioni professionali, ritenute troppo conservatrici e incompatibili con gli obiettivi climatici dell’accordo di Parigi. La prima è stata la più grande impresa mineraria del mondo, BHP Biliton che ha annunciato la
Continua...

LA  NUOVA ZELANDA DICE BASTA ALLE TRIVELLAZIONI

Il governo della Nuova Zelanda ha deciso oggi di vietare ogni nuova attività di trivellazione e sondaggio offshore per la ricerca degli idrocarburi.  Il Paese è il quarto stato sovrano al mondo a mettere fine alla pratica di prospezione ed estrazione dal mare dopo Costa Rica, Belize e Francia. “La Nuova Zelanda ha preso una decisione storica per la tutela del clima, spronata da quelle decine di migliaia di persone che per anni si sono battute
Continua...

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015

Loading...