Salta al contenuto

LA BIRRA ARTIGIANALE ITALIANA FA IL BOTTO

image

L’Italia non si accontenta di essere diventata il maggiore produttore di vino al mondo () ma a sorpresa invade i mercati europei con la sua birra artigianale.

La birra Made in Italy sbanca anche sui mercati tradizionalmente impenetrabili come Germania e Austria, fino alla Repubblica Ceca dove riesce ad aumentare le vendite del 28% nell’ultimo anno, la migliore performance di sempre. Le esportazioni di birra italiana sono praticamente triplicate negli ultimi dieci anni.

Dalla birra piemontese aromatizzata alla canapa a quella pugliese al carciofo, dalla freschezza delle visciole nella fruttata birra marchigiana aromatizzata con ciliegia acida, fino alla birra adatta per l’aperitivo, quasi una bollicina con sentori di luppolo.

Il miracolo è stato reso possibile dagli innumerevoli micro birrifici sorti negli ultimi anni che sono riusciti ad inventare fermentazioni e miscele ardite e azzeccate e a mettere a frutto la proverbiale inventiva ed il gusto italiano. Con un forte incremento dell’occupazione nel settore, si contano oggi in Italia oltre 600 birrifici artigianali, rispetto alla trentina censiti dieci anni fa. Gli appassionati sono soprattutto under 35 che sono i più attivi nel settore. Un’offerta variegata in grado di soddisfare gli oltre 30 milioni di appassionati consumatori di birra presenti in Italia dove il consumo pro capite è di 29 litri, molto meno rispetto a Paesi come la Repubblica Ceca con 144 litri pro capite, l’Austria 107,8 e la Germania 105.


Fonte: Coldiretti

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...