Salta al contenuto

LE CABINE TELEFONICHE DIVENTANO MICRO-BIBLIOTECHE

image

Le vecchie cabine telefoniche hanno perso la loro utilità originale ma sono ancora molte nelle nostre città ed il loro smaltimento è lento ed oneroso.

Alcune proposte da tempo cercano di dare una seconda vita a queste che sono state riparo per tante persone e compagne di interminabili ore di confidenze e di passione.

A Roccasparvera, un paesino del Cuneese, il Comune ha scelto di trasformare le cabine telefoniche in piccole biblioteche autogestite, dove i cittadini possono lasciare i loro libri e prenderne altri in prestito, sul solo principio della fiducia. La prima micro-biblioteca è nata a Natale e altre stanno nascendo in paese. Il progetto non è costato niente grazie alla collaborazione con il gestore Telecom, che ha concesso gratuitamente l’utilizzo delle cabine.

A Sant’Agata, in provincia di Foggia, è nata la Bibliocabina, dove viene praticato il Book Crossing, un’iniziativa di distribuzione gratuita di libri che consiste nella pratica di abbandonare libri in giro affinché possano essere ritrovati e letti da altri che a loro volta possano consultarli, amarli e farli proseguire nel viaggio. Anche nel piccolo paese pugliese, all’interno di una vecchia cabina telefonica ripulita e allestita per l’occasione, un gruppo di amici uniti dalla passione e dall’amore per i libri ha dato via ad un nuovo stimolo per la cultura in movimento.


Fonte: Comune di RoccasparveraSpaziofoggia

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...