Salta al contenuto

SEMPRE MENO ABORTI IN ITALIA: I PIÙ BASSI AL MONDO

image

Le interruzioni volontarie di gravidanza in Italia sono sempre meno e il fenomeno è in costante e significativo calo da oltre 30 anni.

Lo scorso anno sono stati il 4,9% in meno rispetto a quello precedente e  il 65,6% in meno rispetto al 1982, anno in cui si è osservato il più alto numero di casi in Italia. Lo rileva la Relazione del Ministro della Salute sull’attuazione della Legge 194 del 1978 per la tutela sociale della maternità e per l’interruzione volontaria di gravidanza. Le diminuzioni più vistose si evidenziano in Liguria, Umbria e Abruzzo. Il dato italiano, afferma il Ministero della Salute, “rimane tra i valori più bassi a livello internazionale”.

La percentuale di medici obiettori rispetto all’interruzione volontaria di gravidanza è di circa 7 su 10 e “I decrementi osservati nei tassi di abortività – rileva la Relazione – sembrano indicare che tutti gli sforzi fatti in questi anni, specie dai consultori familiari, per aiutare a prevenire le gravidanze indesiderate ed il ricorso all’ivg stiano dando i loro frutti, anche nella popolazione immigrata”. Sulla riduzione delle interruzioni di gravidanza, inoltre, “molto probabilmente ha inciso anche l’aumento dell’uso della contraccezione d’emergenza, la pillola del giorno dopo e quella dei 5 giorni dopo, che non hanno più l’obbligo di prescrizione medica per le maggiorenni, e quindi richiedono una maggiore informazione alle donne per evitarne un uso inappropriato”. In generale, sono in diminuzione anche i tempi di attesa.


Fonte: Ministero della Salute – 18 gennaio 2019

✔ Buone notizie cambiano il mondo. Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali https://www.change.org/p/per-avere-un-informazione-positiva-e-veritiera-in-giornali-e-telegiornali

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...