Salta al contenuto

LE DONNE AFGANE IN ABITI COLORATI CONTRO LA REPRESSIONE

I talebani che hanno preso il potere in Afganistan impongono alle donne di restare in casa o di indossare in pubblico un burqa nero che copre il capo, il volto e tutto il corpo. Queste, insieme ad altre prescrizioni restrittive, hanno stimolato la reazione delle donne afgane che rivendicano la privazione della loro libertà di scelta. Per questo motivo è nato un movimento che utilizza i social media per comunicare e ribellarsi. Bahar Jalali, ex
Continua...

TALEBANI E AFGHANISTAN AVVIANO GLI ACCORDI DI PACE

Dopo oltre 40 anni di conflitto si apre la trattativa per la fine delle ostilità fra il governo afghano e i guerriglieri talebani. A Doha, la capitale del Qatar, gli emissari delle due fazioni hanno trovato un accordo per avviare i negoziati. La guerra civile afghana è un conflitto civile iniziato nel 1978 che ha coinvolto attori diversi, i taliban sono gli ultimi. Dopo l’uscita del contingente militare degli Stati Uniti delle scorse settimane, si è
Continua...

AFGHANISTAN, LE DONNE TORNANO AD ANDARE IN BICICLETTA

Grazie alla riduzione dell’inquinamento dell’aria a Kabul, dovuto al lockdown per il coronavirus, gli afghani hanno scelto di tornare a usare le biciclette come mezzo di trasporto. Se in passato andare in bicicletta era normale per tutti, l’invasione sovietica, le guerre e il regime talebano avevano sancito il divieto per le donne di usarle. Divieto oggi sfidato da un gruppo di ragazze che ogni mattina si ritrovano molto presto, prima del risveglio del caotico traffico
Continua...

IL SOLDATO CHE SALVA I CANI IN AFGHANISTAN

Pen Farthing è un sergente del’esercito inglese che nel 2006 durante una missione in Afghanistan a Nawzad ha incontrato un amico speciale, un cane. Il Marine, nel corso dei combattimenti, decide di intervenire salvando la vita al randagio che chiamerà Nowzad. I due sono diventati inseparabili amici e finita la missione il soldato nel suo ritorno a casa porta con se l’amico a 4 zampe. La presenza dell’animale in quei giorni difficili è stata per
Continua...

LA PROVINCIA AFGANA DICHIARATA LIBERA DALLE MINE

La provincia più letale dell’Afghanistan per le mine antiuomo è stata dichiarata libera dagli ordigni esplosivi dopo un lavoro di sminamento e pacificazione durato decenni La notizia è stata data dalla HALO Trust, l’ente incaricato dell’opera di bonifica dei territori post-bellici dallo stato afgano. L’organizzazione ha dichiarato di aver sgombrato oltre 600 campi minati nella provincia occidentale di Herat, in Afghanistan, setacciando metro per metro oltre 40 milioni di metri quadrati di terra. Circa 60.000
Continua...

LA PRIMA DONNA GOVERNATRICE IN AFGHANISTAN

Il presidente afghano Ashraf Ghani ha ottenuto uno storico traguardo nel mondo musulmano, nominando Seema Jowenda governatrice della provincia di Ghor, un distretto della regione centrale dell’Afghanistan. E’ la seconda volta che il presidente nomina una governatrice donna ma è la prima volta che la decisione viene accolta senza proteste e che la nomina riesce a diventare effettiva. Maasada Muradi, nominata governatrice della vicina provincia di Daikundi infatti non era riuscita a insediarsi proprio a causa
Continua...

IL PRIMO GIUDICE DONNA ALLA CORTA SUPREMA AFGHANA

 Il 13 giugno, il presidente afghano Ashraf Ghani ha nominato la prima donna giudice della Corte Suprema, mantenendo una delle promesse fatte durante la campagna elettorale dello scorso anno. Si tratta di Anisa Rassouli, presidentessa dell’Associazione delle donne giudice dell’Afghanistan dal 2012. La decisione del presidente è pervenuta dopo aver consultato le autorità religiose islamiche che l’hanno approvata. In una società patriarcale come quella afghana, la nomina della Rassouli a membro dell’organo giudiziario più importante
Continua...

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015

Loading...