Salta al contenuto

LA FARFALLA FENDER BLU, QUASI ESTINTA, È TORNATA

Nella Willamette Valley dell’Oregon (USA), la farfalla blu Fender, una volta vicina ad essere estinta, è ritornata, e grazie al forte incremento della sua popolazione è stata cancellata dall’elenco delle specie minacciate. La Icaricia icarioides fenderi si pensava che fosse estinta negli anni ’50 ma quando la farfalla fu riscoperta negli anni ’80 esistevano solo 3400 individui. Un piano di recupero messo in atto dal Fish and Wildlife Service ha incominciato con il rilancio su
Continua...

LA CITTÀ DI CAGLIARI SALVA 190 ALBERI SECOLARI

Stop al taglio di 190 alberi storici a Cagliari. Il piano del Comune è stato bloccato in quanto stravolge il paesaggio e non prevede adeguate sostituzioni delle piante eliminate. Questa la posizione della Soprintendenza archeologica e per il paesaggio che spiega che il piano comprende “anche contesti di particolare valore paesaggistico e storico culturale, nonché identitario per la comunità coinvolta” e rileva “criticità sull’efficacia, esaustività e completezza del piano proposto: senza che si rappresentino dettagliatamente
Continua...

ARRIVA LA CARTA PRODOTTA SENZA ALBERI

La carta pietra, anche nota come carta minerale, è un materiale innovativo composto per l’80% da carbonato di calcio e per il 20% da polietilene. Per la produzione di una tonnellata di carta tradizionale si utilizzano all’incirca 20 alberi e 35.000 litri di acqua, mentre la carta pietra non contiene legno né cellulosa e viene prodotta a secco. Rispetto alla carta tradizionale è impermeabile, non ha grana e risulta perciò liscia e morbida al tatto,
Continua...

TORNANO I CAVALLI SELVAGGI IN EUROPA

Situate nella Spagna centro-orientale, le Highlands iberiche sono diventate il decimo paesaggio selvaggio in cui pascoli di animali liberi vivono nella natura reintrodotti allo stato brado, alimentano il ciclo biologico, la ricostruzione dell’habitat naturale e la resilienza in armonia con le comunità locali. Il programma Rewilding Europe attivo negli altopiani iberici per aumentare il pascolo naturale, ha registrato anche l’arrivo di un nuovo puledro nato da una mandria di cavalli Serrano bradi rilasciati lo scorso
Continua...

NASCE IL PRIMO QUARTIERE AUTOSOSTENIBILE GALLEGGIANTE

Dopo 10 anni di lavori, di studi e di test è stato inaugurato il primo quartiere autosostenibile, autosufficiente in tutto e a impatto prossimo allo zero. Schoonschip è stato costruito ad Amsterdam, in Olanda, con il contributo di tutta la comunità che ci vive, 100 residenti di 43 famiglie che hanno realizzato in bioediliza il quartiere sul canale Johan van Hasseltkanaal, utilizzando materiali biocompatibili e tecnologie di economia circolare. E’ in grado di autoprodursi tutta
Continua...

APPROVATO IL PIÙ GRANDE PATTO MONDIALE SULLA BIODIVERSITÀ

I governi delle nazioni unite a Montreal nel vertice COP15 sulla biodiversità hanno approvato il più grande accordo mai raggiunto tra Paesi per la protezione della natura. Dopo anni di negoziati e di trattative, il Global Biodiversity Framework stabilisce gli strumenti e gli obiettivi globali di tutela della natura e della biodiversità fino al 2030 per invertire la perdita di diversità biologica in corso a livello planetario. Tra questi, proteggere almeno il 30% delle terre
Continua...

RITORNA LA TARTARUGA DAL GUSCIO MOLLE CONSIDERATA ESTINTA

Le tartarughe nere dal guscio molle, considerate estinte in natura da vent’anni, sono state nuovamente individuate in Nepal. L’ultimo avvistamento regolarmente censito risaliva all’anno 2002 in un santuario sufi in Bangladesh dove alcuni monaci le allevavano. Una spedizione di ricerca ha ora identificato diversi nuovi esemplari nel fiume Brahmaputra che attraversa l’India e il Bangladesh e ne ha rilevato la presenza di alcune piccole colonie in Nepal. “Abbiamo avvistato la specie nella zona umida di
Continua...

I TERRENI ABBANDONATI RITORNANO VIVI IN PUGLIA

La Puglia dispone di un grande patrimonio di terreni inutilizzati, abbandonati e incolti, spesso inariditi dall’incuria e dal degrado. Per questo motivo due amici di Taranto hanno deciso di ridare vita a queste terre ed hanno creato una piattaforma per mapparle e per rimetterle in attività. Andrea Guarrasi e Aren Hoxha sono un ingegnere informatico e un programmatore, rispettivamente di 35 e 34 anni, con le loro competenze hanno dato vita a Urban Farmer, un
Continua...

INVENTATO IL FILTRO CHE CATTURA LE MICROPLASTICHE

Ad ogni lavaggio della nostra lavatrice circa 700.000 microfibre vengono rilasciate nelle acque di scarico e raggiungono così gli oceani. Un filtro di nuova generazione promette di catturare le microplastiche durante il ciclo di lavaggio assicurandosi che “la vostra acqua sia soltanto acqua quando lascia la vostra casa”, queste le parole di Adam Root il talentuoso ingegnere fondatore dell’azienda che lo ha ideato, con sede a Bristol nel Regno Unito. Gulp, così è stato battezzato
Continua...

SCOPERTA UNA NUOVA SPECIE DI RANA IN COSTA RICA

Una nuova specie di rana è stata rintracciata nella riserva naturale della Valle del Tapiro, sul vulcano Tenorio, in Costa Rica. Si tratta di una scoperta che ha appassionato i naturalisti di tutto il mondo, in quanto specie mai descritta prima d’ora e completamente sconosciuta alla scienza. L’analisi filogenetica molecolare realizzata dai ricercatori supporta la sua inclusione nel genere Tlalocohyla. Le caratteristiche morfologiche, morfometriche, larvali e acustiche la distinguono dalle altre specie del genere e
Continua...

LA NUOVA CENTRALE CHE TRASFORMA LA CO2 IN CALCARE

Climeworks, l’azienda svizzera proprietaria del più grande impianto al mondo per catturare l’anidride carbonica presente in atmosfera ha avviato in Islanda il cantiere per la costruzione di una nuova centrale, dieci volte più grande di quella già in funzione nel paese. Con il futuro impianto già battezzato Mammoth, la Climeworks scalerà dunque la tecnologia testata negli ultimi dodici mesi grazie al progetto Orca. Inaugurata nel 2021 alle porte della capitale Reykjavik, Ocra utilizza esclusivamente energia
Continua...

REALIZZATA LA PRIMA MAPPA DI TUTTI GLI ECOSISTEMI TERRESTRI

Per la prima volta nella storia è stata completata la classificazione di tutti gli ecosistemi del mondo, un obiettivo che mancava alla scienza per conoscere le connessioni profonde tra sistemi e forme di vita del nostro pianeta. Un team interdisciplinare composto da più di 100 scienziati di tutto il mondo ha reso noto il risultato di decenni lavoro svolto insieme a 1400 organizzazioni, atenei ed enti compresi i Paesi, uniti nell’Unione internazionale per la conservazione
Continua...

IL BUCO NELL’OZONO È DIMEZZATO: SI STA CHIUDENDO

Lo strato di ozono che protegge la terra dai raggi solari dannosi si sta ricomponendo ed ha raggiunto un calo record nella densità delle sostanze chimiche nocive che lo distruggono, ridotte del 50% rispetto ai livelli degli anni ’80. Il dato è stato diffuso dall’ultima rilevazione della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA), l’ente federale che si occupa di monitorare il buco nell’ozono, che 35 anni dopo il primo allarme lanciato dalla NASA ha definito
Continua...

SALVATO DALL’ESTINZIONE IL FIORE PIÙ GRANDE DEL MONDO

Una delle piante endemiche di Sumatra, a rischio di estinzione, e di cui esistono solo 33 specie al mondo, è fiorita per la prima volta in un ambito protetto nel contesto di un progetto di salvataggio, dopo 16 anni di sforzi di conservazione. La Rafflesia arnoldii ha un fiore con un diametro che può arrivare a un metro e mezzo; scoperta nel 1818 e inserita tra le specie in via di estinzione nel 1993, è
Continua...

LIBRI IN CAMBIO DI PLASTICA: LA PUGLIA FA SCUOLA

Un libro ogni 10 bottiglie, flaconi in plastica o lattine in alluminio: l’idea è nata a Taranto per ripulire le spiagge e promuovere una nuova cultura della cura della natura e dell’ambiente. L’ecolibreria nata in Puglia è uno di primi progetti di questo tipo in Italia ed è nato dall’intuizione di un’associazione che da diversi anni è impegnata con obiettivo di promuovere azioni di sensibilizzazione ambientale e raccolte di rifiuti volontarie su spiagge e coste
Continua...

PARTE LA CHIUSURA DI 10.000 POZZI PETROLIFERI RISCHIOSI IN USA

Sono iniziati i lavori per chiudere, sigillare e bonificare i pozzi di petrolio e di gas abbandonati in 24 Stati USA. L’operazione, attesa da anni, è il risultato del grande Piano d’azione per la riduzione delle emissioni di metano degli Stati Uniti, ottenuto dall’interagenzia che sta lavorando alla rivitalizzazione economica delle comunità energetiche. La legge bipartisan sulle infrastrutture è il più grande investimento nella lotta all’inquinamento nella storia americana, anche attraverso un investimento di 4,7
Continua...

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015

Loading...