Salta al contenuto

NASCE L’ENERGIA DALL’ACQUA E SALE

image

Aisa Mijeno,
ingegnere presso l’Università La Salle nelle Filippine, ha inventato una
lampada che può restare accesa otto ore, alimentata soltanto da un bicchiere di
acqua salata
. Il funzionamento della lampada sfrutta il principio delle celle
galvaniche, mentre i due elettrodi al suo interno, con un normale utilizzo, possono
durare fino ad un anno prima di essere sostituiti. 

Il progetto,
denominato SALt, è nato per offrire un’alternativa agli abitanti delle zone isolate
delle Filippine che spesso utilizzano candele o lampade a cherosene ed a batteria
per illuminare le loro abitazioni, con effetti inquinanti e costosi. La SALt Lamp è già in commercio e si
presenta come alternativa a minore impatto ambientale rispetto alle lampade
tradizionali, oltre ad essere più economica, sicura e salubre. La lampada inoltre può fornire energia ad altri strumenti elettrici di casa e persino ricaricare il cellulare.

La start-up
filippina dell’ingegnere Mijeno ha ricevuto numerosi premi internazionali tra
cui l’Echelon ASIA top 100 e l’Asia Entrepreneurship award 2015.


Fonte: SALt

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...