Salta al contenuto

GLI EROI DEL CLIMA. DALLE PAROLE AI FATTI

image

Maxime Riché è un fotografo che negli ultimi 5 anni, insieme a Nicolas Beaumont et Luke Duggleby, ha girato il mondo a caccia di eroi del
clima, di persone cioè che sono state capaci di trovare grandi soluzioni concrete
nella lotta ai cambiamenti climatici.

Eroi quotidiani
le cui storie sono documentate sul sito della ong “Climate Heroes” fondata
da Max:  attraverso interviste, immagini e video emergono piccole
grandi esperienze illuminanti frutto del lavoro quotidiano di cittadini,
scienziati, associazioni, enti.

Alcuni esempi. L’africana Isatou Ceesay, cofondatrice della Women
Initiative Gambia, per 17 anni ha insegnato alle donne a trasformare in
fonte di reddito i  rifiuti di plastica
,
tra i principali responsabili delle emissioni di CO2. In un villaggio
indonesiano alcuni taglialegna illegali hanno abbandonato la loro attività e sono
diventati modelli di agricoltura sostenibile per aver riconvertito montagne
disboscate in piccole fattorie dove producono caffè e vegetali certificati.

In India l’ingegnere civile Chewang Norphel,
soprannominato Ice Man, ha inventato nel 1987 i “ghiacciai artificiali” e
cominciato a costruire dighe per permettere di raccogliere efficientemente
l’acqua proveniente dallo scioglimento dei ghiacciai, mentre il cambogiano Ben
Saluth, pioniere del movimento ambientalista buddista, nel 2002 è riuscito a
far riconoscere ai monaci della pagoda di Samraog il diritto legale di
salvaguardare i 18 mila ettari di foresta sempreverde in Cambogia.

In un’apposita sezione del sito è possibile segnalare progetti per
sguinzagliare Riché e i suoi colleghi a caccia di nuovi eroi del clima.


Fonte: Climate Heroes

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...