Salta al contenuto

LA RINASCITA DEL PAESINO CHE STUPISCE IL MONDO

image

Succiso (Reggio Emilia) è un piccolissimo borgo di 65 abitanti sull’Appennino
Tosco Emiliano, destinato a spopolarsi già diversi anni fa se i ragazzi della
Proloco non lo avessero rivitalizzato attraverso la prima cooperativa di
comunità nata in Italia
. Ricercatori da ogni angolo del mondo si recano qui ogni
anno per studiare un progetto che
ha saputo coinvolgere tutti i residenti del paese.

Tutto ha inizio nel 1991, quando a Succiso chiude l’unico bar,
ultimo esercizio commerciale rimasto. Nove amici della Proloco costituiscono la
Cooperativa Valle dei Cavalieri investendo i loro soldi per risistemare la vecchia
scuola elementare, dove aprono un bar e una bottega di prodotti alimentari.
Negli anni successivi vengono aperti anche un ristorante, un agriturismo, un
centro benessere, una sala convegni, un campo polisportivo. Oggi Succiso ospita
fino a 14 mila turisti all’anno.

Ma non finisce qui. La cooperativa sforna il pane, alleva le
pecore, produce la ricotta e un pecorino di eccellenza, tiene puliti prati e
sentieri, organizza passeggiate per turisti, accompagna in minibus i bambini di
Succiso e di altre frazioni nelle scuole più vicine, svolge commissioni per gli
anziani.

La Cooperativa è formata da 33 soci, tutti volontari; i
dipendenti sono sette, ognuno dei quali svolge diverse attività durante la
giornata. Albaro, per esempio, al mattino porta i bimbi a scuola, poi corre a
fare il pecorino e al sabato sera prepara la pizza per i clienti del ristorante.


Fonte: Coop Valle dei Cavalieri; Vita

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...