Salta al contenuto

LA SCUOLA GALLEGGIANTE

image

In Nigeria è nata la prima scuola al mondo galleggiante, che invece di venir spazzata dalle alluvioni, sopravvive e diventa anche un rifugio in caso di calamità.

Una sorta di arca di Noè che oltre a raccogliere i bambini da diverse parti, offre la possibilità di seguire la scuola ai giovani dei villaggi di pescatori, tra i più poveri della nazione e con più difficoltà a raggiungere le strutture sulla terra ferma.

E’ stata l’intuizione di un gruppo di giovani architetti africani e non, gli NLE’, che lavorano per implementare progetti che aiutino gli uomini e le donne a sentirsi “a casa” (nlè in lingua africana) sul nostro pianeta. 

La più popolosa nazione dell’Africa è anche una delle più povere e tra i Paesi più arretrati al mondo per l’educazione e l’accesso all’istruzione dei giovani. La Makoko Floating School si trova nella laguna di Lagos, la enorme capitale dove vivono oltre 21 milioni di abitanti, spesso in condizioni di degrado e mancanza di servizi. L’edificio è stato costruito con legno locale ed è stato studiato per adattarsi alle continue variazioni del livello dell’acqua, grazie a migliaia di contenitori di plastica riciclati che lo sostengono anche durante i cicloni e le inondazioni che colpiscono la regione durante la stagione delle piogge che dura 4 mesi.

I bambini sono incuriositi dalla grande piramide galleggiante e chiedono ai genitori di accompagnarli con le loro canoe ogni giorno prima di andare a pesca.


Fonte: NLE Works

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...