Salta al contenuto

L’OCELOT NON È PIÙ A RISCHIO ESTINZIONE

image

È  stato cacciato per secoli e sterminato a causa della sua pelliccia pregiatissima, collezionato da allevatori e come animale da compagnia negli anni passati, dal 1972 è stato inserito nella lista rossa delle specie in via di estinzione.

Il Leopardus Pardalis, più conosciuto come Ocelot, è un piccolo felino con il pelo simile ad un giaguaro, un animale solitario e notturno, molto riservato e silenzioso. La riduzione negli anni del suo habitat naturale ha contribuito notevolmente alla veloce riduzione della sua popolazione allo stato selvatico e in Argentina non era più stato avvistato da oltre 10 anni.

I ricercatori del Conservation Land Trust impegnata per la protezione della flora e della fauna hanno confermato con entusiasmo il suo ritorno in natura e ne hanno avviato la campagna di censimento e di protezione, confermata dagli scienziati del National Council for Scientific and Technical Research’s Sub-Tropical Biology Institute. Le campagne di protezione avviate negli ultimi anni e l’interruzione dell’uso del suo mantello per usi commerciali e nel campo della moda hanno permesso il suo reinserimento e favorito il ripopolamento della specie.

Gli ocelot non vivono in gruppo e si incontrano tra loro unicamente per l’accoppiamento, una volta avvenuta la fecondazione i partner si separano di nuovo. La femmina mette al mondo uno o raramente due piccoli all’anno e la loro sopravvivenza è compromessa dell’inquinamento, dai pesticidi e dal traffico stradale.


Fonte: IUCN; Fox News Latino

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...