Salta al contenuto

RITROVATO DOPO 70 ANNI IL CRISTO DI LUCCA

image

Il Nucleo
Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale ha ritrovato dopo oltre 70
anni il busto di Cristo dell’artista toscano Matteo Civitali che i soldati
nazisti sottrassero nel febbraio 1944 dalla chiesa di Santa Maria della Rosa a
Lucca. Realizzata nel 1470 dal maestro Civitali, noto esponente del
Rinascimento toscano, l’opera in terracotta supera il milione di euro di valore
ed è stata simbolicamente restituita alla città nel corso di una cerimonia a
cui hanno partecipato il Comandante dell’Arma e le autorità cittadine.

Negli anni ‘30 la Soprintendenza di Firenze aveva catalogato con due fotografie il busto di
Cristo che, dopo essere stato rubato dalla chiesa di Lucca, era stato inserito
nella banca data dei Carabinieri che raccoglie ed elenca i beni culturali
italiani illecitamente sottratti. Nel novembre scorso gli investigatori hanno
condotto l’operazione “Jackals”, diretta dalla Procura di Lucca, giungendo al
ritrovamento di oltre cento opere d’arte rubate, tra cui appunto il celebre
busto del Civitali che risultava appartenere a un collezionista ritenuto estraneo
all’illecito.

“Questo dono
era perduto ed è stato ritrovato”, ha detto il Vescovo di Lucca nel suo
discorso di ringraziamento alle forze dell’ordine che hanno riconsegnato
l’opera al Museo del Duomo di Lucca.


Fonte: La
Gazzetta di Lucca
 – 15 Dicembre 2017

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...