Salta al contenuto

IN CAMPANIA I BOSCHI SOSTITUISCONO I RIFIUTI TOSSICI

image

Giugliano, in provincia di Napoli, è una cittadina di circa 120mila abitanti, simbolo del disastro ambientale di quella che è conosciuta come la Terra dei Fuochi. Per decenni discariche abusive, roghi e illeciti della camorra hanno umiliato queste terre. 

Un progetto dell’Università Federico II ha permesso di bonificare i terreni in cui la malavita ha scaricato i rifiuti inquinanti in modo da piantare nuovi alberi e fare boschi che assorbono i metalli nocivi dispersi nel suolo. Sono stati piantati i primi 500 pioppi, capaci di crescere anche su terreni degradati e persino di contribuire a depurarli. Sono stati piantati su una superficie di 10mila metri quadrati prima invasa completamente dai rifiuti tossici. Per la realizzazione del bosco è stato scelto il pioppo clone Ballottino, un ibrido originatosi spontaneamente tra l’autoctono pioppo nero e il pioppo canadese, indicato per la sua adattabilità.    

Le associazioni degli idraulici di Pisa e di Genova, alle quali aderiscono oltre 300 imprese, hanno sostenuto questa iniziativa, impegnandosi a piantare un albero per ciascun cliente che sostituisce la vecchia caldaia con una a migliore efficienza energetica, versando un contributo di 30 euro per ogni albero. Gli alberi permetteranno di pulire il terreno e di compensare nel corso della loro vita 350mila chili di anidride carbonica, 700 per ogni albero per un periodo di almeno 35 anni.


Fonte: La Stampa; Rete Clima – 27 gennaio 2018

Buone notizie cambiano il mondo. Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali https://www.change.org/p/per-avere-un-informazione-positiva-e-veritiera-in-giornali-e-telegiornali

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...