Salta al contenuto

VITO CIOCE

per la campagna per la Parità di Informazione Positiva #mezzopieno

image

Giornalista, caporedattore Rai, autore e conduttore di Radio1. Ha scritto Diamoci un toner (Alter Ego 2016) che affronta il panorama della radio e della televisione e la rincorsa per accaparrarsi un lavoro in un contesto di meritocrazia.


 

Qual è per lei il ruolo dell’informazione sul benessere della società?

È fondamentale se torna a essere punto di riferimento per chi vuole costruire una società a misura d’uomo. L’informazione è al servizio del cittadino che sia ascoltatore, telespettatore o lettore. Le buone notizie non possono ridursi a essere un’appendice di un mezzo di informazione per mettere a posto la coscienza. Devono essere un costante punto di riferimento su questioni concrete, tutti i giorni.

 

Cos’è per lei una buona notizia?

Una storia che dà speranza. Un incentivo a proporre un esempio positivo in un contesto inedito. Una notizia scoperta in prima persona da un giornalista lontano dai riflettori.

 

Può il giornalismo rappresentare uno strumento per aumentare la fiducia e ridurre la conflittualità?

Può esserlo se il giornalista parla o scrive rivolto ad interlocutori che non siano altri giornalisti, politici, editori. Solo così potrà tornare a crescere intanto la fiducia nei giornalisti e nei loro messaggi positivi. Si può ridurre eccome la conflittualità proponendo soluzioni concrete, creative e originali e abbassando i toni esasperati o accesi.

 

Qual è il suo contributo per una buona informazione?

Scrivo articoli dall’83 come giornalista e conduco programmi su Radio1 dagli anni Novanta improntati a questo obiettivo: trasformare i problemi in risorse. A Radio1 Plot Machine, che va in onda dal 2014 ogni lunedì alle 23.05, valorizziamo la creatività degli ascoltatori con i loro racconti e miniplot. Inoltre diamo spazio a quelle iniziative fuori dal cosiddetto mainstream, che meritano di essere conosciute e apprezzate.

 

Cosa vuol dire per lei vedere il bicchiere mezzo pieno?

Battersi sempre, in ogni occasione e contesto, per il Bello che non fa rumore e che alimenta la vita di ciascuno di noi.


Leggi le altre testimonianze di Sindaci e Assessori che stanno lavorando per costruire comunità più umane e positive

 

Guarda il programma della Rete nazionale degli assessori alla gentilezza

 

Partecipa con il tuo Comune – coinvolgi la tua comunità nella gentilezza

 

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...