Salta al contenuto

Gli Assessori alla gentilezza

La Rete nazionale degli assessori alla gentilezza® è un programma del movimento Mezzopieno che dal 2019 si colloca tra le attività promosse dai 17 Obiettivi di Sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, un impegno dei Comuni italiani per la realizzazione di un percorso di trasformazione sociale e civile condiviso dalle amministrazioni e dalla collettività.
Attraverso la creazione di nuove relazioni collaborative, gli assessori alla gentilezza favoriscono la nascita e lo sviluppo di nuove pratiche costruttive condivise nelle comunità e nel loro tessuto sociale, coinvolgendo le istituzioni e i cittadini in un’organizzazione allargata e partecipativa.

280_0_5426534_115014-2
La Rete nazionale degli assessori alla gentilezza® è un marchio registrato dal movimento Mezzopieno presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

GLI ASSESSORI ALLA GENTILEZZA

Acquisiscono il titolo di Assessore alla gentilezza i consiglieri, gli assessori ed i vicesindaci che abbiano ricevuto la delega alla gentilezza dal proprio sindaco con un atto pubblico.

Il percorso civico che gli assessori alla gentilezza sono invitati a compiere è accompagnato da una attività di condivisione e di scambio di buone pratiche e di prassi gentili che nascono dal confronto partecipativo all’interno della rete dei Comuni che aderiscono al programma. L’attività degli assessorati alla gentilezza è realizzata in collaborazione con le organizzazioni territoriali, le associazioni e la società civile e i corpi intermedi, con il supporto e il coinvolgimento dei cittadini e delle comunità locali.

collage lungo

LE ATTIVITÀ DEGLI ASSESSORI ALLA GENTILEZZA

I Comuni che hanno aderito alla proposta di conferimento della delega alla gentilezza sono accompagnati dal movimento Mezzopieno e dai suoi partner territoriali in un percorso che si svolge secondo il quadro programmatico seguente:

1 – Nominare un Assessore con delega alla gentilezza e formalizzarlo con atto pubblico. La carica non è retribuita.

2 – Partecipare alla Giornata mondiale della gentilezza.

3 – Promuovere almeno una iniziativa per la diffusione della cultura della gentilezza nel corso dell’anno sul proprio territorio (oltre alla Giornata di cui al punto 2).

4 – Condividere le iniziative e le buone pratiche (📋) coinvolgendo la società civile e i corpi intermedi e collaborare per la creazione di Comuni più uniti e collaborativi.

5 – Adottare un Protocollo per la comunicazione gentile (📋) con la propria comunità e con i media.

6 – Utilizzare una comunicazione dedicata per valorizzare e diffondere le iniziative e le attività che riguardano l’operato degli assessori alla gentilezza.

7 – Coinvolgere la cittadinanza e la partecipazione locale e nominare con responsabilità i Cavalieri della gentilezza sul proprio territorio.

Le iniziative realizzate nei Comuni dagli assessori alla gentilezza sono diffuse e condivise tra gli assessori e si arricchiscono del mutuo confronto affinché si generino relazioni costruttive e un ciclo virtuoso fecondante tra differenti aree e contesti. Gli assessori alla gentilezza sono invitati a collaborare per perseguire iniziative o progetti comuni.

Coordinamento nazionale degli assessori alla gentilezza: assessori@mezzopieno.org

Loading...