Salta al contenuto

DOPO 30 ANNI È PACE TRA AZERBAIJIAN E ARMENIA

image

Il presidente armeno Nikol Pachinian ha firmato un armistizio con l’Azerbaijan, suo rivale da 30 anni nel conflitto in Nagorno-Karabakh.

La pace negoziata da Mosca mette fine a una rivalità per il controllo dell’area che dopo la scissione dell’Unione Sovietica fu ceduta con la forza agli armeni e che ora tornerà all’Azerbaijan. La guerra ha provocato circa 30.000 morti e costretto all’esilio 750 mila azeri.

La fine della rivalità è il frutto del lavoro diplomatico del Gruppo di Minsk, una struttura di lavoro creata nel 1992 dalla Conferenza sulla Sicurezza e Cooperazione in Europa (CSCE), dal 1995 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, allo scopo di incoraggiare una soluzione pacifica e negoziata dopo la guerra del Nagorno-Karabakh.
Il gruppo di Minsk è guidato da una co-presidenza attualmente composta da Francia, Russia e Stati Uniti, di cui fanno parte rappresentanti di Bielorussia, Germania, Italia, Portogallo, Paesi Bassi, Svezia, Finlandia e Turchia oltre ad Armenia e Azerbaigian. 

Il presidente azero Ilham Aliyev

ha annunciato al suo popolo di aver già ripreso possesso della capitale Shusha, perduta nel 1992 in seguito a una storica e sanguinosissima battaglia. La Russia ha inviato 2mila uomini in qualità di forze di pace che garantiranno il rispetto dei patti e dei confini, fino alla stabilizzazione dell’area.

______________________

Fonte: Ilham Aliyev – 10 novembre 2020

image

✔ VERIFICATO ALLA FONTE | Guarda il protocollo di Fact cheching delle notizie di Mezzopieno

✖  BUONE NOTIZIE CAMBIANO IL MONDO. Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali https://www.change.org/p/per-avere-un-informazione-positiva-e-veritiera-in-giornali-e-telegiornali-e-portare-la-comunicazione-gentile-nelle-scuole

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...