Salta al contenuto

ARRIVANO LE OBBLIGAZIONI CHE SALVANO I RINOCERONTI

Il mondo della finanza celebra l’arrivo del primo titolo obbligazionario al mondo dedicato alla salvaguardia di un animale in pericolo di estinzione. La Banca mondiale ha emesso quelli che sono già stati ribattezzati i Rhino bond, raccogliendo 150 milioni di dollari per aiutare i rinoceronti neri in Sud Africa. L’obbligazione pagherà agli investitori un rendimento legato al tasso di crescita della popolazione di rinoceronti nell’Addo Elephant National Park e nella Great Fish River Nature Reserve,
Continua...

LA FOCA MONACA È TORNATA NEL MEDITERRANEO

Gli ultimi avvistamenti risalivano agli anni ’80 lungo le coste della Sardegna ma da allora la foca monaca era considerata estinta dal Mediterraneo. Negli ultimi mesi sono stati molte le rilevazioni di questo mammifero, specie in pericolo nel mondo con una popolazione complessiva stimata di circa 700 esemplari. Le segnalazioni di Monachus monachus registrate lungo le nostre coste sono in crescita, le ultime arrivano da Capo Rizzuto, in Calabria ma recenti avvistamenti sono stati riportati
Continua...

L’EUROPA ABOLISCE IL PESTICIDA CHE UCCIDE LE API

La Commissione Europea ha stabilito che l’insetticida Sulfoxaflor sarà bandito dai campi di tutti gli Stati dell’UE. Riconosciuta tossica per le api, questa sostanza sarà vietata, dopo soli 7 anni dalla sua prima approvazione, diventando il processo di sospensione di un prodotto pesticida più veloce di sempre. Il commissario europeo per la Salute e la sicurezza alimentare, Stella Kyriakides, ha dichiarato: “La protezione degli impollinatori contro i pesticidi dannosi è di fondamentale importanza per il
Continua...

LE TARTARUGHE MARINE TORNANO AD AUMENTARE

L’arcipelago africano di Capo Verde sta registrando un forte aumento del numero di tartarughe marine nei suoi mari. Negli ultimi sei anni, il numero di nidi è aumentato da 10.725 a quasi 200.000, il bracconaggio è notevolmente diminuito e le colonie sono ventuplicate, rendendo questo il secondo luogo di nidificazione al mondo per i grandi rettili marini. Forme di lavoro alternative e politiche di conservazione incisive hanno permesso agli isolani di vedere le tartarughe come
Continua...

RITROVATO IN AFRICA UN GRANCHIO ESTINTO DA UN SECOLO

Tra gli animali più minacciati dalle attività umane in Camerun ci sono una varietà di granchi d’acqua dolce che abitano principalmente nei fiumi e nei torrenti della foresta di Ebo. Tra le 22 diverse specie, nove delle quali endemiche, che vivono in questo habitat il Louisea yabassi è un piccolo granchio semi-terrestre che non era più stato avvistato dal 1908 e considerato estinto. Alcuni ricercatori dell’Università camerunense di Douala hanno ritrovato diversi esemplari di questa specie
Continua...

RISCOPERTO UN PESCE CHE SI CREDEVA ESTINTO DA 50 ANNI

Il Botia di Diyarbakir, un piccolo pesce che si riteneva estinto dal 1974, è stato recentemente trovato da un gruppo di ittiologi turchi in due corsi d’acqua nel sud-est della Turchia. La spedizione fa parte del progetto Search for Lost Fishes (alla ricerca dei pesci perduti) di Re:wild, un’organizzazione lanciata all’inizio del 2021 da un gruppo di scienziati della conservazione e dall’attore Leonardo DiCaprio. Il Paraschistura chrysicristinae (questo il suo nome scientifico) era nella lista dei
Continua...

LA DONNA CHE SALVA LE FORESTE E LE DONA AL MONDO

Kris Tompkins è una donna americana che negli ultimi trent’anni ha dedicato la sua vita per la protezione della bellezza selvaggia e della biodiversità. Figlia di un barone del petrolio, ha comprato con i suoi soldi oltre 180.000 chilometri quadrati di terre e aree marine, un’area più grande della Tunisia, formando cinque nuovi parchi nazionali. La sua è stata la più grande donazione di terreni privati ​​nella storia e ha permesso di conservare 44,7 milioni
Continua...

LA CINA STA SCONFIGGENDO IL DESERTO

I deserti coprono attualmente il 41,3% della superficie totale della Terra e la sfida per bloccare la loro avanzata fa segnare dei nuovi significativi progressi. La Cina, il 4° Stato più esteso al mondo, presenta solo il 12% del suo territorio fertile ma rappresenta uno dei Paesi che sta facendo segnare uno dei risultati più incoraggianti a livello mondiale. I ricercatori dell’Università cinese di Chongqing Jiaotong hanno sviluppato un nuovo sistema in grado di convertire
Continua...

5 PAESI CREANO L’AMAZZONIA D’EUROPA

La nuova Riserva della Biosfera Mura-Drava-Danubio è diventata la più grande area fluviale protetta d’Europa. Estesa in 5 Paesi, Austria, Slovenia, Croazia, Ungheria e Serbia, la riserva della biosfera copre 700 km dei tre fiumi da cui prende nome e un’area totale di quasi 1 milione di ettari. L’immensa riserva è la prima area protetta che comprende 5 Stati e, riconosciuta dall’Unesco, è diventata una delle più importanti iniziative di conservazione naturalistica. Ribattezzata “Amazzonia d’Europa”,
Continua...

4 SPECIE DI TONNI MINACCIATI TORNANO A POPOLARE I MARI

Secondo l’ultimo aggiornamento della Red List internazionale delle specie a rischio, quattro specie di tonno pescate commercialmente stanno registrando un significativo recupero grazie all’applicazione delle norme regionali sulla pesca degli ultimi dieci anni. “L’aggiornamento della Lista Rossa IUCN di oggi è un segnale potente che, nonostante le crescenti pressioni sui nostri oceani, le specie possono riprendersi se gli Stati si impegnano veramente in pratiche sostenibili”, ha affermato Bruno Oberle, direttore generale dell’IUCN. Gli Stati riuniti al
Continua...

LA THAILANDIA DICE BASTA ALLE CREME SOLARI INQUINANTI

Il governo thailandese ha approvato una legge che mette al bando le creme solari contenenti sostanze chimiche che danneggiano le barriere coralline.  Tutti i prodotti solari che contengono ossibenzone, octinoxate, 4-metilbenzilidene canfora e butilparabene sono stati vietati nei parchi marini di tutto il Paese perché danneggiano la flora e la fauna marina. L’annuncio è stato accompagnato dall’evidenza scientifica che queste sostanze chimiche “deteriorano le barriere coralline, distruggono le larve di corallo, ostruiscono il loro sistema riproduttivo e
Continua...

I RINOCERONTI AUMENTANO E SI ALLONTANANO DALL’ESTINZIONE

Il numero di rinoceronti viventi nei parchi nazionali di Nepal e India è aumentato notevolmente negli ultimi anni, segnando un successo senza precedenti negli sforzi di conservazione per questa specie fino a pochi anni fa vicina all’estinzione. Secondo i risultati dell’ultimo censimento delle autorità faunistiche indiane e nepalesi, il numero di rinocenti è tornato a 3.600 esemplari contro i circa 200 rimanenti nei primi anni del 20° secolo, quando i grandi mammiferi erano nella lista
Continua...

IL PRIMO STATO A DIRE NO AGLI ALLEVAMENTI INTENSIVI DI SALMONI

L’Argentina è diventato il primo Paese al mondo a vietare l’allevamento intensivo di salmone in rete aperta, una pratica che danneggia notevolmente l’ecosistema. Gli allevamenti a rete aperta stanno provocando problemi ambientali in Scozia, Norvegia, Canada e Cile, dove la produzione intensiva di salmone ha portato epidemie di infezioni da pidocchi di mare che hanno pesantemente colpito le popolazioni selvatiche rimanenti ed enormi sviluppi algali che hanno ucciso milioni di pesci. L’approvazione del disegno di legge
Continua...

17 PIANTE CHE PAREVANO ESTINTE SONO TORNATE

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Roma Tre ha scoperto che 17 specie di piante che si credevano estinte da tempo in realtà non lo sono. Il lavoro che ha impiegato per diversi anni gli studiosi in una ricerca estremamente dettagliata e complessa ha rilevato che diverse specie non erano state cercate da anni e che alcuni esemplari vivi erano presenti in orti botanici e banche del germoplasma europei, mentre altre sono state riclassificate come specie
Continua...

LA LINCE IBERICA, QUASI ESTINTA, DECUPLICA LA POPOLAZIONE

Una volta sull’orlo dell’estinzione, la popolazione di lince iberica in Spagna e Portogallo è aumentata di oltre 10 volte negli ultimi 18 anni. Nel 2020 sono nate in totale 414 linci, portando il loro numero complessivo nei due Paesi a 1.111, un record da quando è iniziato il monitoraggio della specie, ha dichiarato il ministero per la transizione ecologica spagnolo in una nota. Erano meno di 100 esemplari nel 2002, quando è stato effettuato il primo
Continua...

IL DESERTO DIVENTA UNA FORESTA RIGOGLIOSA

L’altopiano del Loess, nel nord-ovest della Cina, è un luogo lussureggiante e rigoglioso che ospita diverse specie di animali e campi coltivati. Oggi le sue terre sono piene di vita, ma poco più di quindici anni fa questo fiorente ecosistema era diventato un deserto, devastato da secoli di agricoltura insostenibile che avevano causato erosione del suolo, inondazioni e dissesto idrogeologico. La zona era caduta in abbandono e in povertà. Nel 1995 il governo cinese avviò
Continua...
+

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015

Loading...