Salta al contenuto

ARRIVA IL BIKE SHARING ANCHE PER I DISABILI

Un parco di biciclette accessibili e condivisibili per persone con disabilità e i loro accompagnatori. La città di Torino è una delle prime a creare il servizio di bike sharing con mezzi speciali per le diverse esigenze e adattabili per chi ha deficit motori. Il nuovo servizio è il frutto del lavoro di una fondazione torinese, Paideia, impegnata nel sostegno ad oltre 700 famiglie di persone con disabilità. “Tutti potranno godere di un’esperienza che trasmette
Continua...

IL MANEGGIO DEI DETENUTI APRE PER AIUTARE I DISABILI

Il ranch Opera, in provincia di Milano, si trova all’interno del carcere ed è un maneggio rieducativo, dove i detenuti hanno la possibilità di seguire un percorso di reinserimento sociale e aiutare i disabili attraverso la ippoterapia. Diventato diventato una fattoria didattica, è una seconda possibilità per persone che hanno commesso grandi sbagli nella loro vita e che stanno cercando di riparare. L’iniziativa, ideata dall’associazione Giacche verdi Onlus, si chiama Freedom (Libertà) e ha creato un
Continua...

LA NONNA CHE FA LE RAMPE COI LEGO PER LE CARROZZINE

Rita Ebel, una nonna tedesca di 62 anni, sta rendendo gli spazi pubblici della sua città più accessibili, realizzando rampe per sedie a rotelle con i mattoncini Lego. Da quando è rimasta ferita in un incidente d’auto 20 anni fa, la donna conosce bene le difficoltà di chi si muove con una sedia a rotelle e per questo ha deciso di utilizzare i celebri mattoncini per costruire rampe per sedie a rotelle nella sua città
Continua...

L’UOMO CHE HA PERCORSO 28.000 KM CON LA BOCCA

Quando nell’aprile 2017 Chang-Hyuan Choi è partito dalla costa orientale della Corea del Sud con la sua sedia a rotelle controllata dalla bocca, nessuno pensava veramente che ce l’avrebbe fatta. Si trattava del secondo tentativo dopo un fallimento che gli aveva provocato molto sconforto. 24 ore dopo aveva stabilito un record, percorrere 280 km per raggiungere l’Osservatorio dell’Unificazione di Goseong, il luogo dove le due Coree si incontrano. Choi è affetto da paralisi cerebrale ed è
Continua...

LASCIA TUTTA LA SUA EREDITÀ AI DISABILI DEL SUO COMUNE

Lasciare duecento mila euro in eredità ai disabili del suo Comune, questa è stata la volontà di un’anziana signora deceduta a Pinerolo in provincia di Torino all’inizio dell’estate.Si chiama Olga Ghirardi, la generosa piemontese che ha fatto testamento a favore dei suoi concittadini più fragili, nominando il Comune, gestore del patrimonio e della successiva suddivisione tra coloro più in difficoltà perchè affetti da handicap, autistici, ciechi o disabili.  L’assessora alle politiche sociali di Pinerolo, Lara
Continua...

LEGO LANCIA I MATTONCINI IN BRAILLE PER I BAMBINI CIECHI

La Lego, una delle più famose case di giocattoli del mondo, ha creato una linea dei suoi celebri mattoncini ad incastro, apposta per i bambini che non possono vedere. I mattoncini Braille Lego sono uguali a quelli tradizionali ma hanno stampato sopra ad ognuno di essi le lettere e numeri in alfabeto Braille. Essendo pienamente compatibili con tutti gli altri, permettono ai bambini di interagire con altri bambini, insegnanti vedenti, studenti e membri della famiglia
Continua...

IL MARE NON HA PIÙ BARRIERE: BOOM DELLE SPIAGGE INCLUSIVE

Una delle prime è stata la spiaggia comunale di San Foca, a Marina di Melendugno (Lecce), diventata già nel 2016 un litorale completamente inclusivo, anche per i disabili. Il sistema per permettere l’accesso alla spiaggia ha avuto talmente tanto successo che nel frattempo è stato pensato di offrire a chi è costretto sulla carrozzina anche di poter fare il bagno. La spiaggia libera è stata dapprima dotata di un pedana per le sedie a rotelle
Continua...

L’EUROPA APPROVA L’ACCESSIBILITÀ  GLOBALE

Sono oltre 80 milioni i cittadini europei con limitazioni nella mobilità, disabilità, ma anche anziani o con limiti funzionali.  Per queste persone l’Unione Europea ha portato a termine un’importante fase i un percorso legislativo avviato nel 2012, approvando l’Atto Europeo di Accessibilità. Dai trasporti allo shopping online, dai servizi bancari al numero di emergenza europeo, a tutti i cittadini saranno fornite identiche condizioni di accesso, allo stesso prezzo e con uguali diritti. L’obiettivo è quello
Continua...

LA NUOVA BARBIE ABBATTE IL MURO DELLA DISABILITÀ

Il nuovo aspetto delle Barbie potrebbe aiutare a combattere lo stigma sulle disabilità fisiche. La nuova bambola più famosa del mondo esce in due versioni con disabilità, una con una protesi alla gamba e una con una sedia a rotelle. Le nuove bambole fanno parte della linea Barbie Fashionistas che offre ai bambini rappresentazioni di bellezza diverse. La Mattel ha collaborato con Jordan Reeves una giovane attivista disabile di 13 anni nata senza avambraccio sinistro, per creare
Continua...

A ROMA IL PRIMO PARCO INCLUSIVO: ACROBAZIE ANCHE IN CARROZZELLA

A Roma è nato il primo parco inclusivo al mondo che riunisce gli sport d’azione a ruote adattive e non adattive insieme in un’unica struttura: attività estreme su ruote tra cui BMX (Bicycle Moto Cross), Skateboarding e WCMX (WheelChair Moto Cross). Il motto è “Il potere della ruota per trasformare il modo in cui le persone interagiscono tra loro”. Si tratta di un luogo in cui praticare alcuni degli sport più diffusi tra i giovanissimi
Continua...

MILIONI DI CIECHI ORA POSSONO VEDERE I FILM

L’India è il più grande mercato cinematografico del mondo, con oltre 1600 nuovi film prodotti nelle varie lingue del grande Paese ogni anno. Andare al cinema per gli indiani è in assoluto il passatempo più amato e popolare. Per i circa 48 milioni di ipovedenti indiani, tuttavia, la possibilità di godersi un film è preclusa: molti possono capire la trama soltanto con l’aiuto di qualcuno che  spieghi lo svolgimento delle scene. Una società di software indiana
Continua...

LE PRIME SPIAGGE PER I MALATI DI SLA

Una tra le prime spiagge ideate e attrezzate per accogliere i malati di SLA e di malattie neuro-motorie si trova in Puglia a San Foca in provincia di Lecce. Il progetto è nato dall’idea di un giovane affetto da SLA dal 2014. “Io posso” è il motto che ha dato forza e speranza a Gaetano Fuso per convivere con la sua malattia e continuare a combattere nonostante tutto; oggi divenuto slogan e nome dell’idea che
Continua...

LE VACANZE INSIEME A CHI NON SI PUÒ MUOVERE

Circa 100 milioni di persone con disabilità in Europa affrontano ogni anno il problema di andare in vacanza. La possibilità di trascorrere questo periodo insieme ai propri cari si scontra spesso con le problematiche che ogni giorno devono affrontare già nella loro vita, ma in un luogo estraneo. Una casa organizzata ad accogliere persone abili e disabili insieme è difficile da trovare ma se si scambiano gli appartamenti tra chi ha esigenze simili, allora tutto
Continua...

NASCE IL FINESTRINO CHE MOSTRA IL PANORAMA AI CIECHI

Da oggi anche per i non vedenti è possibile scoprire il mondo circostante mentre si muovono in macchina. Un nuovo sistema installato sulle automobili permette di trasformare il panorama esterno e di riprodurlo sul finestrino della vettura. Questa invenzione trasforma il paesaggio in vibrazioni che, riprodotte sul vetro, possono essere lette con il dito, proprio come accade con il sistema di scrittura e lettura a rilievo Braille: anche chi non vede può così capire cosa
Continua...

IMPARARE A SCIARE NEL SILENZIO CON I SEGNI

Tony Bonadeo, direttore della scuola Monte Marca a Bielmonte (BI), tra le poche in Italia che ha maestri abilitati all’insegnamento a persone con disabilità psicofisiche, ha realizzato un metodo che permette allo sci di essere accessibile anche a chi non pensava di riuscire a praticarlo. Grazie alla collaborazione della mediatrice linguistica Alessia, Tony ha aperto la prima scuola per sordi. Alessia, 15 anni, conosce la lingua dei segni fin da quando era piccola e l’ha
Continua...

LA BICICLETTA DEGLI ABBRACCI

Mario è il papà di Giampietro, un bambino con autismo. Per lui era diventata una bella abitudine portare suo figlio a spasso con la propria bicicletta. Man mano che il bambino cresceva, tuttavia, era sempre più difficile condividere la loro amata passeggiata. Giampietro necessitava di attenzioni diverse, in bici da solo non poteva andare e un classico tandem non poteva funzionare, dal momento che la posizione della seduta avrebbe obbligato a mettere il il bambino
Continua...
+

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015

Loading...