Salta al contenuto

5 PAESI EUROPEI SONO SOTTO L’1% DI RIFIUTI IN DISCARICA

Il mondo produce 2 miliardi di tonnellate di rifiuti all’anno, circa 0,74 kg al giorno a testa. Esistono tuttavia notevoli differenze sulla capacità di smaltire gli scarti nei diversi Paesi. L’Europa è il continente più virtuoso, con 5 Stati che riescono a rendere produttivo più del 99% dei rifiuti urbani che producono. Si tratta di Svezia, Germania, Danimarca, Finlandia e Olanda che riutilizzano, compostano o termovalorizzano quasi tutto, contro una media mondiale attorno al 40%
Continua...

NASCE LA PIÙ GRANDE RISERVA MARINA D’EUROPA

La riserva naturale di Ilhas Selvagens, situata a sud dell’arcipelago di Madeira, in Portogallo, è diventata la più grande area marina protetta d’Europa. Con la decisione di estendere l’area totale sottoposta a tutela da 95 km2 a 2.677 km2, la riserva è ora la più estesa dell’intero Atlantico settentrionale e uno dei tesori ecologici meglio conservati al mondo. Istituita 50 anni fa come una piccola area grande poco più grande della città di Brescia, il nuovo
Continua...

L’EUROPA VARA LA POLITICA AGRICOLA COMUNE

Il Parlamento europeo ha approvato in via definitiva la politica agricola dell’UE, il manifesto operativo dell’Unione Europea per essere più verde, flessibile, equa e trasparente.Questo strumento per gli agricoltori di tutti gli Stati membri permetterà di essere supportati da leggi e pratiche più rispettose del clima e dell’ambiente che promuoveranno la protezione della biodiversità e lo sviluppo dell’agricoltura eco-sostenibile. Almeno il 35% del bilancio per lo sviluppo rurale e almeno il 25% dei pagamenti diretti
Continua...

I PRIMI STATI AD ABOLIRE GLI IMBALLAGGI IN PLASTICA

Da quando è entrata in vigore la direttiva UE “Single Use Plastic” il 3 luglio scorso, sono sempre di più gli Stati europei che stanno allineandosi con nuovi decreti attuativi che aboliscono l’impiego della plastica negli imballaggi e nelle confezioni alimentari. In Italia, tra i primi a recepire la direttiva, il bando è stato applicato a tutti i rivestimenti in plastica che superano il 10% del peso totale del prodotto contenuto. Il governo francese ha pubblicato
Continua...

L’EUROPA ABOLISCE IL COLORANTE DAGLI ALIMENTI

Gli Stati membri dell’Unione Europea hanno approvato la proposta definitiva della Commissione europea di mettere al bando l’uso del biossido di titanio come additivo alimentare in tutta Europa a partire dal 2022. Il biossido di titanio, indicato con la sigla alimentare E171, è utilizzato per rendere gli alimenti visivamente più attraenti aggiungendo colore se non ne hanno oppure ravvivandone il colore originale; utilizzato in molti prodotti come gomme da masticare, pasticcini, integratori alimentari, zuppe, salse
Continua...

5 PAESI CREANO L’AMAZZONIA D’EUROPA

La nuova Riserva della Biosfera Mura-Drava-Danubio è diventata la più grande area fluviale protetta d’Europa. Estesa in 5 Paesi, Austria, Slovenia, Croazia, Ungheria e Serbia, la riserva della biosfera copre 700 km dei tre fiumi da cui prende nome e un’area totale di quasi 1 milione di ettari. L’immensa riserva è la prima area protetta che comprende 5 Stati e, riconosciuta dall’Unesco, è diventata una delle più importanti iniziative di conservazione naturalistica. Ribattezzata “Amazzonia d’Europa”,
Continua...

SEMPRE MENO SCORIE NUCLEARI IN EUROPA

La forte accelerazione della produzione di energia dalle fonti rinnovabili sta rendendo sempre meno interessanti le tradizionali centrali e trasformando l’assetto energetico del mondo.  Negli ultimi anni si sta assistendo ad una fase di disattivazione e di smantellamento di centrali e impianti nucleari, soprattutto in Europa. Dal 2015, 156 reattori nucleari di tutto il mondo sono stati chiusi o sono in fase di spegnimento e disattivazione ed entro il 2050 oltre la metà dell’attuale capacità
Continua...

L’EUROPA CE LA FA: L’ENERGIA RINNOVABILE SUPERA LA FOSSILE

Il 2020 è stato per l’Europa l’anno più verde di sempre per la produzione di energia da fonti rinnovabili. Il sorpasso dell’energia pulita su quella prodotta da fonti fossili, inquinanti, è avvenuto con il 38,2% dell’energia generata da vento, sole, idroelettrico, biomassa e geotermico, circa il 4% più dello scorso anno. Il rapporto pubblicato da Ember e Agora Energiewende, mostra i dati secondo cui la quota di elettricità prodotta dalle fonti rinnovabili è risultata per
Continua...

L’EUROPA LANCIA IL NUOVO PIANO SULLE BATTERIE SOSTENIBILI

La Commissione europea ha presentando la prima iniziative del nuovo piano d’azione per l’economia circolare che comprende una nuova strategia per eliminare l’inquinamento da batterie. Trattandosi di uno degli scarti più inquinanti e difficili da riciclare, è stato ritenuto fondamentale avere pile e batterie più sostenibili in tutto il loro ciclo di vita per realizzare gli obiettivi del Green Deal europeo di “inquinamento zero”. Tutte le pile e batterie immesse sul mercato dell’UE dovranno essere prodotte
Continua...

LE RINNOVABILI DIVENTANO PRIMA FONTE DI ENERGIA NELL’UE

Le fonti di energia rinnovabile hanno superato i combustibili fossili come principali generatori di elettricità dell’Unione europea nella prima metà di quest’anno, il 2020 si avvia ad essere l’anno della transizione. “Nella prima metà del 2020, le energie rinnovabili – eolico, solare, idroelettrico e bioenergia – hanno generato il 40% dell’elettricità dell’UE-27, mentre i combustibili fossili hanno generato il 34%”, ha rilevato l’istituto di ricerca  londinese Ember nel suo ultimo studio. La quantità di elettricità generata
Continua...

L’EUROPA METTE FINE AI FONDI PER LE CORRIDE

Il Parlamento europeo ha approvato un emendamento nell’ambito della riforma della Politica agricola comune (Pac) che elimina definitivamente le sovvenzioni per l’attività di tauromachia, cioè per le corride. Il testo della riforma definisce il divieto per tutta l’Unione Europea di finanziare l’allevamento e la destinazione di animali utilizzati come “bestiame la cui destinazione finale è la vendita per le attività di tauromachia”. L’emendamento approvato a maggioranza, sancisce che nessuna attività direttamente o indirettamente legata alle
Continua...

GLI STATI EUROPEI SI ALLEANO PER RECUPERARE I MATERIALI RARI

La Commissione Europea ha lanciato l’Alleanza europea per le materie prime (ERMA) un accordo che mira a rendere l’Europa economicamente più resiliente, diversificando le sue catene di approvvigionamento, creando posti di lavoro, attirando investimenti nella catena del valore delle materie prime, promuovendo l’innovazione e contribuendo all’economia circolare. L’Alleanza è la risposta europea alla sfida di garantire l’accesso a materie prime sostenibili, stimolando il recupero e il riciclaggio e per: Rafforzare la creazione di innovazioni e
Continua...

IL PORTOGALLO ABBANDONA IL CARBONE

Il gruppo Energias de Portugal, fra i maggiori produttori di energia elettrica europei, ha  consegnata alla Direzione generale dell’Energia e della Geologia la rinuncia alla licenza di produzione con il carbone. La società stabilisce con questa scelta la chiusura degli stabilimenti di carbone in Portogallo e Spagna e l’uscita dal mercato dell’energia da combustibili fossili. La decisione rientra nella strategia di decarbonizzazione di EDP, che prevede la chiusura anticipata degli stabilimenti nella penisola iberica. L’azienda sta riconvertendo
Continua...

L’EUROPA INQUINA SEMPRE MENO, NUOVO MINIMO DA 30 ANNI

L’Unione Europea sta riducendo le sue emissioni nocive ed è un trend che continua da 30 anni, toccando nuovi minimi.  Sono 26 gli agenti inquinanti monitorati nell’ultimo rapporto che l’agenzia europea per l’ambiente (EEA) ha consegnato alla commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite (UNECE). Il rapporto conferma la tendenza di lieve ma stabile miglioramento per quanto riguarda la riduzione delle emissioni dei principali inquinanti atmosferici dal 1990 ad oggi nell’area UE. In particolare, tra
Continua...

UE: I RIFUGIATI ASSUNTI PER AIUTARE LA SANITÀ IN CRISI

In questo momento emergenziale i sistemi sanitari di molti Paesi soffrono per la mancanza di personale qualificato sufficiente a coprire la costante e ingente richiesta. Per questa ragione molti migranti, con comprovata esperienza e qualifiche, sono stati assunti e supportano il personale locale nella lotta al COVID-19. “Nelle scorse settimane, molti Stati in Europa hanno pubblicamente chiesto agli operatori sanitari rifugiati di unirsi alla risposta nazionale per la lotta al virus. Supportiamo pienamente queste iniziative
Continua...

AUSTRIA E SVEZIA CHIUDONO TUTTE LE CENTRALI A CARBONE

L’Austria ha chiuso definitivamente l’ultima centrale elettrica a carbone operativa nel Paese e messo fine alla produzione di energia da questa fonte fossile altamente inquinante. L’impianto di Mellach, ha generato elettricità per 34 anni e la sua chiusura giunge mentre il governo austriaco percorre con determinazione la strada per raggiungere l’obiettivo di produrre il 100% della sua elettricità da fonti rinnovabili entro il 2030. “Questo è un ottimo esempio del percorso verso una società più
Continua...
+

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015

Loading...