Salta al contenuto

ARRIVA L’APP CHE RACCONTA IL MONDO A CHI NON VEDE

La vita per gli ipovedenti e i non vedenti è piena di difficoltà: non poter vedere quello che c’è attorno e doversi fare aiutare per svolgere le mansioni anche più semplici è un grande ostacolo. Una applicazione per cellulare ha cercato di risolvere questo problema e dare loro gli occhi che non hanno. Si chiama Lookout e consente agli utenti di usare la fotocamera dello smartphone per “vedere” tutti gli oggetti circostanti: il telefono con
Continua...

GLI OCCHIALI ORA VEDONO PER CHI NON PUÒ

Gli occhiali intelligenti che si sostituiscono agli occhi umani sono una realtà. Una tecnologia avanzatissima che consente di vedere a chi non vede. Gli occhiali MyEye grazie a un piccolo sistema audio e video riconoscono testi, oggetti e volti umani, permettendo alle persone con disabilità visiva di “leggere” ascoltando la descrizione di ciò che le circonda. Il dispositivo incorporato negli occhiali si attiva quando qualcosa viene inquadrato o indicato con il dito e avvia immediatamente
Continua...

L’ARTE SI PUÒ VEDERE SENZA OCCHI

Opere d’arte diventano modelli parlanti per un’esperienza totale e indipendente del prodotto artistico e non condizionata esclusivamente dalla vista. Tooteko, impresa di tecnologia solidale, si propone di far gustare (non a caso) l’arte anche alle persone non vedenti chiamando in causa altri sensi, il tatto e l’udito. Grazie a un dispositivo indossabile, un anello hi-tech, toccando superfici tridimensionali a rilievo si ricevono informazioni audio pertinenti e localizzate. Durante la navigazione tattile, infatti, quando il dito
Continua...

ESPLORARE IL MONDO CON UN DITO: IL TELETATTO

Ideato dall’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) di Genova, Teletatto è un software low-cost per non vedenti che trasforma le immagini in sensazioni tattili. Il progetto, avviato grazie al finanziamento di una nota Fondazione italiana, vuole far provare ai 200.000 giovani italiani non vedenti o ipovedenti gravi, la sensazione di “vedere” attraverso un sistema di sostituzione sensoriale che restituisce esperienze simili a quelle visive sostituendo la vista con il tatto. “L’esigenza di sviluppare un progetto di
Continua...

GLI INDUMENTI CHE “VEDONO”

La tecnologia e l’abbigliamento si incontrano e danno vita a nuove intuizioni sorprendenti. Un team di ricerca composto da studenti palestinesi dell’Università Politecnica di Hebron ha messo a punto un nuovo dispositivo, denominato SASB (Smart Assist System for Blind People), nell’ambio delle cosiddette “tecnologie indossabili”. Si tratta di un giubbotto intelligente dotato di sensori per rilevare gli ostacoli che, emanando vibrazioni ed emettendo comandi vocali, è in grado di orientare nei propri movimenti le persone
Continua...

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015

Loading...