Salta al contenuto

LA GIORDANIA È IL PRIMO STATO A VACCINARE I RIFUGIATI

La campagna vaccinale in Giordania è cominciata il 13 gennaio avviando l’immunizzazione degli operatori sanitari e di quella parte della popolazione che è più a rischio, come i rifugiati. Una donna irachena, ospite in un campo profughi a nord del Paese, ha ricevuto già nella giornata di giovedì 14 gennaio la prima dose del vaccino. “Ancora una volta la Giordania ha dimostrato una leadership esemplare e solidarietà nell’accoglienza dei rifugiati. Il Paese ha incluso i
Continua...

LA CULTURA NON SI FERMA, ANCHE IN GUERRA

La cultura mette le ruote e diventa accessibile anche per i migranti che si trovano nei campi profughi in Grecia. Il progetto Echo Refugee Library è nato grazie a un gruppo di giovani che hanno deciso di dare l’opportunità di leggere e di imparare anche alle persone in difficoltà. La loro organizzazione promuove infatti attività culturali ed educative nei campi per i rifugiati. Echo (Education Community Hope Opportunity – Educazione Comunità Speranza Opportunità) ha cercato un
Continua...

IL RISCATTO PIÙ GRANDE: IL RIFUGIATO DIVENTA MINISTRO

Nel 1993 Ahmad Hussen era uno dei tanti somali in fuga da una terra martoriata dalla guerra. Aveva solo 16 anni quando approdò in Canada come rifugiato. Oggi Ahmad è un giovane uomo ai vertici della politica canadese. Lo scorso 11 gennaio Ahmad è stato nominato ministro per le politiche sull’immigrazione, i rifugiati e la cittadinanza, sostituendo Markham MP John McCallum. Brillante avvocato, esperto in materia di immigrazione, in prima linea nella difesa dei diritti
Continua...

I RIFUGIATI TROVANO POSTO A CASA NOSTRA

Come nella migliore delle tradizioni dell’accoglienza, 20 famiglie italiane hanno deciso di aprire la porta della loro casa per ospitare un rifugiato. Un numero destinato a crescere, visto che altre 120 sono in lista e 100 hanno dato la loro disponibilità. Si tratta di un’iniziativa promossa da Refugees Welcome onlus per stimolare la partecipazione attiva dei cittadini e coinvolgere anche municipalità, istituzioni ed enti del Terzo settore. La presidente Germana Lavagna commenta così il primo
Continua...

A 15 ANNI TRASFORMA L’EMERGENZA IN ACCOGLIENZA

Un SOS che trasforma l’emergenza in accoglienza, passando per l’arte. È questa l’idea di un ragazzo di 15 anni, Achilleas Souras, nata dal progetto scolastico “Refugiart”. Con la sua installazione “Save Our Souls”, 300 dei 450 mila giubbotti di salvataggio abbandonati sull’isola greca di Lesbo hanno acquistato una nuova vita: dopo essere serviti a trarre in salvo i migranti, sono stati assemblati per formare un igloo, un rifugio per i rifugiati. L’opera di Achilleas è
Continua...

NASCE LA NAZIONALE OLIMPICA DEI RIFUGIATI

Il Comitato Internazionale per i Giochi Olimpici ha preso nello scorso mese di marzo una decisione storica. In seguito al forte aumento di atleti che hanno acquisito lo status di rifugiati a causa della fuga dai loro paesi d’origine colpiti da guerre e delle violenze, in Africa, Medio Oriente e Sud Asia, il Comitato ha stabilito la nascita della Nazionale Olimpica dei Rifugiati che parteciperà ai giochi di Rio de Janeiro. In questo modo, tutti
Continua...

OFFRE IL SUO PATRIMONIO PER COMPRARE UN’ISOLA  PER I RIFUGIATI

E’ stata da subito definita un’idea folle o una bufala ma dopo le prime reazioni sarcastiche si sta facendo strada la proposta concreta. Il miliardario egiziano Naguib Sawiris ha messo in campo un’offerta formale per comperare un isola che possa ospitare i rifugiati che scappano dai loro paesi in guerra, per dare loro una terra in cui stare. La sua proposta è stata indirizzata ai paesi del mediterraneo che posseggono piccole isole disabitate e inutilizzate,
Continua...

IL CENTRAFICA APRE AI RIFUGIATI

La corte costituzionale della Repubblica Centrafricana ha stabilito che i rifugiati fuggiti dal paese a causa del conflitto scoppiato nel 2013 potranno esercitare il diritto di voto durante le elezioni presidenziali previste nel prossimo mese di ottobre. Lo scorso giugno il Parlamento di transizione aveva varato un provvedimento che negava il diritto di voto ai rifugiati, provvedimento a cui si erano subito contrapposti la presidente ad interim Catherine Samba Panza ed i funzionari dell’Alto Commissariato
Continua...

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015

Loading...