Salta al contenuto

ECONOMIA E MISTICA: L’IMPATTO ECONOMICO DELLA QUARESIMA

image

Inizia oggi la Quaresima per 1,2 miliardi di cattolici nel mondo. Si stima che circa ⅓di essi praticherà un esercizio più o meno temperante di sobrietà e di moderazionenei consumi e nei costumi. Da chi osserverà l’astensione al fumo, all’alcool o
ai dolciumi, fino al digiuno e all’astensione dagli acquisiti superflui, la
rinuncia ai piccoli vizi o al sesso. La moderazione nei consumi e nelle spese,
oltre a rivestire per molti un ruolo etico di significato spirituale, ha
ricadute interessanti anche sull’economia e sull’andamento dei consumi oltre
che sui portafogli.

Uno studio effettuato dall’Economic Intelligence Unit ha
calcolato il risparmio medio che il periodo di Quaresima apporta nei portafogli
dei consumatori nelle diverse capitali del mondo.

La città che nell’ultima Quaresima
ha risparmiato di più è Dublino con circa 780 dollari di risparmio per ogni
persona che ha scelto di vivere con equilibrio i 40 giorni precedenti la Pasqua.
All’ottavo posto Roma con un risparmio medio pro-capite di 510$ (circa 450 euro). I risultati sono ovviamente equiparati al potere d’acquisto del denaro nelle
diverse città e al costo dei beni.

L’economia e la mistica non sono
così difficili da far convivere.

______________________________________________

Fonte: Economist Intelligence Unit, the Economist

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...