Salta al contenuto

L’INDIA È LIBERA DAL TETANO

image

La
mortalità dei bambini al di sotto dei cinque anni nel mondo è spesso causata da malattie
prevenibili. Una delle più letali è il tetano neonatale, un’infezione contratta a
causa delle precarie condizioni igieniche e ambientali presenti durante il parto. Soltanto in India nel 1998 il tetano provocava la morte di 160 mila bambini all’anno. 

Secondo le dichiarazioni rilasciate dall’UNICEF nel comunicato rilasciato il 27 agosto, oggi in India questo rischio non sussiste
più. L’infezione, colpendo un bambino su mille, può considerarsi eliminata.

Si
tratta dell’ennesima vittoria nell’ambito della tutela del diritto alla salute
per l’India che recentemente è riuscita a debellare anche la storica piaga della poliomielite.

L’importante
risultato è stato raggiunto grazie ad un insieme di strategie implementate di
stato in stato, a partire dal 2003 in Andhra Pradesh, frutto di un’efficiente
collaborazione fra governo indiano, UNICEF e Organizzazione Mondiale della
Sanità.

Oltre
ad una imponente campagna di vaccinazione rivolta alle donne in gravidanza, sono stati
erogati contributi economici per incentivare le mamme a partorire in
strutture ospedaliere protette invece che nelle case. Sono stati inoltre disposti ingenti investimenti per potenziare le
strutture sanitarie ed offrire corsi di formazione al personale medico e
paramedico. Fondamentale è stato anche il ruolo della campagna di comunicazione
volta a promuovere un cambiamento nelle abitudini igieniche potenzialmente
pericolose tra la popolazione locale.

Questo
approccio integrato dovrebbe garantire una sostenibilità di lungo periodo dell’importante traguardo raggiunto oggi dall’India.


Fonte: UNICEF – 27 agosto 2015


         notizie correlate

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...