Salta al contenuto

RECUPERANO LE RETI DA PESCA PER FARE GLI SKATEBOARDS

image

Come dice il
proverbio: “L’immondizia di un uomo è il tesoro di
un altro”.

Il 10%
dell’inquinamento plastico negli oceani è causato dall’abbandono di reti da
pesca che diventano così una minaccia per l’ecosistema marino. Per contribuire
a risolvere questo problema David, Ben e Kevin, tre amici ed ingegneri
americani, hanno lanciato in Cile il programma “Net Positiva” per facilitare la
raccolta ed il corretto smaltimento delle reti da pesca usate. Le reti,
raccolte attraverso appositi contenitori posizionati sui pontili, vengono
frantumate e fuse per formare della tavole da skateboard che la loro azienda
vende in Cile, Stati Uniti ed Asia.

Ramon Bello
Maldonado, presidente del sindacato dei pescatori di Caleta Tumbes, spiega così
i benefici del programma la comunità locale: “Per loro rappresenta una soluzione perché non devono più accumulare le
reti nelle proprie case o bruciarle, misura che comporta rischi per la salute
”.

Nel 2015, il programma
ha riciclato oltre 50 tonnellate di reti da pesca raccolte in 16 diverse
comunità di pescatori e generato un fatturato di 500.000 dollari dalla vendita
di skateboards ed occhiali da sole.


Fonte: Bureo

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...