Salta al contenuto

PIANTARE ALBERI MENTRE SI NAVIGA

image

Non tutti i nostri comportamenti producono gli stessi effetti.

Sia la stampa su carta che i siti internet producono emissioni di carbonio, questi ultimi per il fatto di essere ospitati in grandi server che consumano energia e per l’uso degli apparecchi elettronici utilizzati per consultarli.

Un sito web produce mediamente 3,6 Kg di CO2 all’anno mentre una rivista cartacea circa 3,4 grammi per pagina stampata mentre un solo albero riesce a catturare e trasformare circa 5 kg di anidride carbonica ogni anno.

Per chi vuole navigare sul web e compensare l’impatto sull’ambiente di questo suo comportamento, esiste la possibilità di trasformare ogni pagina consultata in altrettante piante. Il sistema si chiama Ecosia ed è un motore di ricerca che automaticamente pianta alberi per ogni ricerca effettuata su internet. Oltre 5,5 milioni di utenti utilizza già questa applicazione che ha permesso finora di piantare più di 12 milioni di alberi nel sud del mondo.

La riforestazione è il metodo più efficace per contrastare i cambiamenti climatici legati all’inquinamento, garantire aria più pulita, arrestare la desertificazione e contribuire maggiore sicurezza idrica. Gli alberi fanno parte di un ciclo sostenibile che aiuta a rimuovere CO2 dall’atmosfera attraverso la fotosintesi clorofilliana e lo stoccaggio del carbonio.

Leggere un quotidiano al giorno produce il 20% in meno di CO2 rispetto alla lettura on line per circa 30 minuti. Una ricerca su Google corrisponde a un consumo di 3,5 gr di CO2.


Fonte: Ecosia; Assocarta – 26 agosto 2017

Guarda il progetto di compensazione Mezzopieno 

>>

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...