Salta al contenuto

OLIVIER TURQUET

per la campagna per la Parità di Informazione Positiva #mezzopieno

image

Giornalista ed editore. Ha fondato l’agenzia stampa umanista Buone Nuove. È stato addetto stampa di diverse manifestazioni tra cui l’Internazionale Umanista, la Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza. Attuale coordinatore della redazione italiana dell’agenzia stampa internazionale Pressenza. Autore del libro “Interviste per cambiare il mondo” (Multimage 2015) in cui sono raccolti 40 anni di giornalismo militante per l’Umanesimo.


Qual è per lei il ruolo dell’informazione sul benessere della società?

L’informazione è uno dei pilastri fondamentali della costruzione della cittadinanza. Si può identificare una relazione diretta tra il miglioramento dell’informazione e il miglioramento della società e quindi del suo benessere.

 

Cos’è per lei una buona notizia?

Una buona notizia collabora con il progresso della società fungendo da esempio di buone pratiche e di possibilità di cambiamento. E’ anche qualcosa che al leggerla mobilizza il lettore verso l’imitazione di ciò che
descrive, traccia percorsi positivi di miglioramento personale e sociale.

 

Può il giornalismo rappresentare uno strumento per aumentare la fiducia e ridurre la conflittualità?

Il giornalismo non solo può ma deve fare questo, recuperando il suo significato profondo e pedagogico. Questo significato si contrappone nettamente all’imperante orientamento del giornalismo da parte del profitto, della fama, del potere costituito.

 

Qual è il suo contributo per una buona informazione

Ho fondato nel 1994 l’agenzia stampa Buone Nuove con il preciso obiettivo di promuovere il giornalismo sociale, positivo, che dà la parola agli ultimi invece che ai potenti. Questo spirito continua nel lavoro quotidiano di Pressenza, agenzia Internazionale per la pace e la nonviolenza.

 

Cosa vuol dire per lei vedere il bicchiere mezzo pieno?

Il bicchiere mezzo pieno è il mondo che sta nascendo nella base della società: nonviolento, umanista, accogliente, preoccupato per la casa comune, etico, solidale.


Leggi le altre testimonianze di Sindaci e Assessori che stanno lavorando per costruire comunità più umane e positive

 

Guarda il programma della Rete nazionale degli assessori alla gentilezza

 

Partecipa con il tuo Comune – coinvolgi la tua comunità nella gentilezza

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...