Salta al contenuto

I PANNELLI CHE RECUPERANO IL CALORE DALL’ARIA: NULLA SI SPRECA

image

Il calore disperso nell’aria è una fonte di energia rinnovabile presente un po’ ovunque. Un gruppo di ricercatori svizzero ha lavorato per cercare di recuperarlo e renderlo nuovamente disponibile e riutilizzabile.

I pannelli modulari pensati dal giovane ricercatore Margaux Peltier del Politecnico di Losanna, riescono a raggiungere rese da 70 a 100 watt per metro quadrato. Il principio è quello della geotermia su piccola scala, una tecnologia già conosciuta ma finora applicata solo su grande scala industriale in alcuni tipi di centrali elettriche. Questi piccoli “cacciatori di calore” sono formati da strati di materiali che accumulano calore e una rete di tubi attraverso la quale circola un fluido termoreattore. Il calore può quindi essere catturato e trasferito per altri utilizzi.

Il sistema si può installare in qualsiasi ambiente, su qualsiasi tipo di parete ed ha il vantaggio di produrre un’energia costante e a costo zero, pronta per le applicazioni quotidiane: dagli scantinati ai tunnel sotterranei, dai garage ai parcheggi sotterranei, fino alle metropolitane. I pannelli geotermici Enerdrape sono stati premiati al ClimateLaunchPad, il più grande concorso mondiale di idee imprenditoriali, che si è appena tenuto ad Amsterdam. “Questa soluzione può ridurre i costi di riscaldamento e raffreddamento del 30% e le emissioni di CO2 legate all’energia del 90% rispetto alle attuali soluzioni energetiche a base di combustibili fossili” è stata la motivazione confermata dagli inventori di questa tecnologia.

___________________

Fonte: Enerdrape; Climate Launch Pad – 10 dicembre 2019

✔ Buone notizie cambiano il mondo. Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali https://www.change.org/p/per-avere-un-informazion

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...