Salta al contenuto

TIZIANA MONTEFUSCO

Rete nazionale degli assessori alla gentilezza

image

Assessore alla gentilezza di Orsogna (CH)

______________________

Secondo lei qual è il compito di un assessore con delega alla gentilezza?

Quando mi è stato dato quest’incarico sono rimasta piacevolmente sorpresa e
ho colto questa opportunità per migliorare in primis me stessa. Il mio compito è quello di
dedicare tutti i giorni il mio tempo, alla diffusione di pratiche gentili. Come
Comune abbiamo colto con molto interesse questa possibilità e abbiamo avviato
le prime iniziative, come l’inaugurazione di una panchina contro la violenza
sulle donne e di una della gentilezza. Un luogo, quest’ultima, dove ritrovarsi
fra amici, dove impegnarsi a parlare con educazione e con pacatezza, dove
fermarsi a leggere un libro. Una panchina dove si siedono persone aperte verso
gli altri e disponibili a fare nuove conoscenze.

I nostri obiettivi sono dunque la promozione e valorizzazione dell’attenzione al prossimo,
la condivisione e la socializzazione della bellezza.

 

La gentilezza cosa può contribuire a prevenire?

La gentilezza è un sentimento sottovalutato e a volte bistrattato, perché viene scambiato
per debolezza e assenza di carattere. Però la gentilezza è necessaria, perché
potrebbe aiutare a prevenire atti di bullismo e prevaricazione, soprattutto fra
i bambini e gli adolescenti che sono le prime vittime di questi atti. Limitando
così, fra gli adulti, comportamenti volti a fomentare l’odio verso il diverso, dove
in questo caso il diverso può essere anche una persona mite e garbata.

 

In cosa può essere considerato innovativo l’assessorato alla gentilezza?

L’innovazione sta tutta nel punto di vista che diamo alla gentilezza, che è quello
dell’essere e non dell’avere, della valorizzazione dell’io interiore, tornando a dare
peso a questo, non al materiale.

 

Come può la gentilezza contribuire al benessere di una Comunità locale?

Sulla nostra panchina abbiamo affisso questa frase: “La gentilezza crea gentilezza”,
perché secondo noi la gentilezza ha un effetto moltiplicatore, soprattutto in ambito sociale.
L’amministrazione locale, attraverso l’Assessore alla Gentilezza, non fa altro
che dare spunti, spunti che servono a generare impegno negli altri, perché se
si è in un ambiente gentile si crea gentilezza. Con la mia bambina io mi
impegno moltissimo ad adottare e a farle adottare comportamenti gentili, perché
un ambiente familiare gentile promuove la gentilezza.

___________________

Leggi le altre testimonianze di Sindaci e Assessori che stanno lavorando per costruire comunità più umane e positive

Guarda il programma della Rete nazionale degli assessori alla gentilezza

Partecipa con il tuo Comune – coinvolgi la tua comunità nella gentilezza

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...