Salta al contenuto

L’ALBERO CHE NON SI ARRENDE

L’albero di Kalaloch è un monumento della natura che dimostra la capacità di resistere e di vincere della vita ed è diventato un simbolo della resilienza che supera anche gli ostacoli più insormontabili.

Un peccio di Sitka, un tipo di abete americano che è cresciuto sulla costa dello Stato di Washington, negli Stati Uniti e che l’erosione dell’acqua ha privato del terreno su cui poggiava. Nonostante le tante avversità il centenario albero continua a restare in piedi e a produrre foglie e nuovi germogli. Il suolo continua a crollare al di sotto del suo tronco ma l’albero continua a sopravvivere, nonostante la maggior parte delle sue radici siano scoperte e non si lascia abbattere neanche dalle tempeste, particolarmente intense su quella costa.

Gli abitanti del posto lo chiamano “Tree of life” (albero della vita). Sotto il vecchio abete c’è una caverna che molti chiamano “the tree root cave” (la caverna delle radici). Questa caverna è stata scavata da un ruscello che si riversa nell’oceano Pacifico e che ha causato l’erosione sotto l’albero.

Il Kalaloch si trova nel comprensorio dell’Olympic National Park, un grande parco selvaggio nel nord-ovest degli Stati Uniti che comprende la più grande foresta primordiale di abeti di tutto lo Stato.

________________

Fonte: Grant Condit; National Park Service – 13 nocembre 2021

✔ VERIFICATO ALLA FONTE | Guarda il protocollo di Fact cheching delle notizie di Mezzopieno

✖  BUONE NOTIZIE CAMBIANO IL MONDO | Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...