Salta al contenuto

ANNA ARIETTI

per la campagna per la Parità di Informazione Positiva #mezzopieno

Autore e giornalista pubblicista. Scrive per testate locali e nel blog Baffidigatto dove racconta il territorio e le persone che lo vivono con una impostazione sempre fortemente orientata alla positività.

 



Cos’è per lei una buona notizia?

A prescindere dal contenuto, una buona notizia è quella che riesce a trasmettere un messaggio sano e che ti fa riflettere in positivo.


Qual è per lei il ruolo dell’informazione nel benessere della società?

Questa è una domanda impegnativa, soprattutto per il momento storico che stiamo vivendo. Il mondo dell’informazione è diviso in correnti e spesso questo crea confusione nei lettori: bisognerebbe lavorare in positivo e dare certezza a chi ci legge perché, purtroppo, manca serietà da parte di alcuni giornalisti. L’informazione dovrebbe creare collaborazione e noi professionisti non dovremmo pensare di stare su una sponda diversa rispetto ai lettori.


Può il giornalismo rappresentare uno strumento per aumentare la fiducia e ridurre la conflittualità?

Saper creare una credibilità, ad esempio, dipende dal giornalista ed è il fattore principe di questo mestiere. La credibilità si costruisce con il tempo e con la ricerca di informazioni attendibili e in questo mestiere dipende molto da noi. La volontà, ad esempio, di scardinare il vecchio presupposto che il pubblico sia attratto solo da notizie negative, potrebbe cambiare molto la prospettiva del mondo dell’informazione.


Qual è il suo contributo per una buona informazione?

Collaboro con una testata cartacea e scrivo per un blog: sul cartaceo cerco sempre di scrivere facendo emergere anche il lato buono e positivo di quello che racconto, cercando storie che facciano riflettere. Sul blog do spazio invece delle emozioni, perché anche narrare le emozioni può fare bene a chi legge. Le emozioni arrivano al cuore e generano sentimenti, azioni e riflessioni. 


Cosa vuol dire per lei vedere il bicchiere mezzo pieno?

“Mezzo pieno” per me vuol dire riuscire a scorgere opportunità, mentre “mezzo vuoto” vuol dire non riuscire a vederle. Mezzo pieno fa sorridere, crea incentivi per nuove iniziative e per incontrare persone.

 


Leggi le altre testimonianze per la campagna Parità di Informazione Positiva #mezzopieno

 

✔ Buone notizie cambiano il mondo. Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali https://www.change.org/p/per-avere-un-informazione-positiva-e-veritiera-in-giornali-e-telegiornali

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...