Salta al contenuto

IL 6° PARLAMENTO AL MONDO CON PIÙ DONNE CHE UOMINI

Per la prima volta nella storia della Nuova Zelanda, la maggioranza dei legislatori sono donne.

Soraya Peke-Mason del Partito laburista liberale ha prestato giuramento in Parlamento diventando la 60esima donna a confronto con 59 uomini che occupano i seggi del più alto organo istituzionale con funzione legislativa. “È un giorno speciale per me e penso che sia storico per la Nuova Zelanda”, ha detto Peke-Mason ai giornalisti. Questo traguardo colloca la Nuova Zelanda tra le 6 nazioni nel mondo che quest’anno possono rivendicare almeno il 50% di rappresentanza femminile nei loro parlamenti: Ruanda, Cuba, Nicaragua, Messico e Emirati Arabi Uniti. A livello globale circa il 26% dei legislatori sono donne.

La Nuova Zelanda ha una storia di forte rappresentanza femminile. Nel 1893 divenne la prima nazione a consentire alle donne di votare. L’attuale primo ministro Jacinda Ardern è la terza leader donna della nazione e in questo momento le donne ricoprono nel Paese anche una serie di altri ruoli di primo piano, tra cui il giudice capo della Corte suprema e il Governatore generale. La Nuova Zelanda è stata l’unica nazione al mondo in cui tutte le cariche più alte dello stato sono state, fra il marzo 2005 e l’agosto 2006, ricoperte da donne.

 

___________________

✔ VERIFICATO ALLA FONTE | Guarda il protocollo di Fact checking delle notizie di Mezzopieno

✖  BUONE NOTIZIE CAMBIANO IL MONDO | Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali

Se trovi utile il nostro lavoro e credi nel principio del giornalismo costruttivo non-profit | sostieni Mezzopieno

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...