Salta al contenuto

PARTE LA CHIUSURA DI 10.000 POZZI PETROLIFERI RISCHIOSI IN USA

Sono iniziati i lavori per chiudere, sigillare e bonificare i pozzi di petrolio e di gas abbandonati in 24 Stati USA.

L’operazione, attesa da anni, è il risultato del grande Piano d’azione per la riduzione delle emissioni di metano degli Stati Uniti, ottenuto dall’interagenzia che sta lavorando alla rivitalizzazione economica delle comunità energetiche. La legge bipartisan sulle infrastrutture è il più grande investimento nella lotta all’inquinamento nella storia americana, anche attraverso un investimento di 4,7 miliardi di dollari per chiudere e mettere in sicurezza i pozzi abbandonati. Questi siti di inquinamento rappresentano un pericolo per l’ambiente, la salute e la sicurezza pubblica, contaminando le acque sotterranee, emettendo gas nocivi e metano, disseminando il paesaggio di attrezzature pericolose e arrugginite e danneggiando la fauna selvatica.

129.000 pozzi petroliferi abbandonati stanno inquinando cortili, aree ricreative, falde e spazi comunitari in tutto il Paese e la fuoriuscita di metano da molti di essi rappresenta una delle cause del cambiamento climatico, essendo il metano 25 volte più forte dell’anidride carbonica nell’intrappolare il calore nell’atmosfera. I lavori per ripulire questi siti pericolosi dureranno diversi anni e potranno stimolare la crescita economica e la rivitalizzazione delle aree che ne beneficeranno, oltre a restituire all’ambiente e alle persone spazi liberi da strutture e da costrizioni.

____________________

 

✔ VERIFICATO ALLA FONTE | Guarda il protocollo di Fact checking delle notizie di Mezzopieno

✖  BUONE NOTIZIE CAMBIANO IL MONDO | Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali

Se trovi utile il nostro lavoro e credi nel principio del giornalismo costruttivo non-profit | sostieni Mezzopieno

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...