Salta al contenuto

SCOPERTO IL METODO PER RIMUOVERE LE MICROPLASTICHE

Un filtro ecologico in grado di rimuovere le microplastiche di dimensioni da micro a nano nell’acqua è stato inventato da un gruppo di ricercatori coreano.

Le microplastiche sono plastiche molto piccole (meno di 5 mm) che attraverso la catena alimentare si accumulano nel corpo umano rappresentando una minaccia per la salute e disturbando le funzioni biologiche. La loro rimozione è molto complessa a causa della dimensione e del fatto che il loro filtraggio comporta l’intasamento dei filtri tradizionali.

Il team di ricerca del Korea Institute of Industrial Technology ha sviluppato il primo dispositivo di generazione di energia ecologico al mondo che rimuove le particelle fini nell’acqua utilizzando la caratteristica dell’alta tensione dell’energia triboelettrica, quella che si genera nel trasferimento di cariche elettriche, e quindi nella generazione di una tensione, tra materiali diversi quando vengono strofinati tra di loro. Il dispositivo non richiede una speciale fonte di alimentazione esterna e attraverso l’elettroforesi elimina fino al 21,4% di particelle microtossiche come ossidi di zinco di dimensioni nanometriche e biossido di silicio presenti, per esempio, nelle creme solari.

Trattandosi di un sistema che non richiede alimentazione esterna, può essere azionato ovunque e senza limiti di posizione e ridurre notevolmente l’inquinamento delle acque anche dove questo non è visibile.

____________________

Fonte: Science Direct

 

✔ VERIFICATO ALLA FONTE | Guarda il protocollo di Fact checking delle notizie di Mezzopieno

✖  BUONE NOTIZIE CAMBIANO IL MONDO | Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali

Se trovi utile il nostro lavoro e credi nel principio del giornalismo costruttivo non-profit | sostieni Mezzopieno

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...