Salta al contenuto

NASCE LA PIÙ GRANDE RISERVA MARINA D’EUROPA

La riserva naturale di Ilhas Selvagens, situata a sud dell’arcipelago di Madeira, in Portogallo, è diventata la più grande area marina protetta d’Europa. Con la decisione di estendere l’area totale sottoposta a tutela da 95 km2 a 2.677 km2, la riserva è ora la più estesa dell’intero Atlantico settentrionale e uno dei tesori ecologici meglio conservati al mondo. Istituita 50 anni fa come una piccola area grande poco più grande della città di Brescia, il nuovo
Continua...

IL PORTOGALLO ABBANDONA DEFINITIVAMENTE IL CARBONE

Il Portogallo esce ufficialmente dal carbone e diventa il 4° Paese in Europa a portare a termine l’abbandono del combustibile fossile per la produzione di energia elettrica, dopo Belgio, Austria e Svezia. Il produttore elettrico nazionale Endesa ha spento per sempre la centrale di Pego a circa 150 km di Lisbona, l’ultimo impianto nello stato a fare uso di questo combustibile fossile. La centrale rappresentava la seconda fonte di emissioni di gas serra a livello nazionale
Continua...

LA LIBRERIA PIÙ BELLA DEL MONDO: Il SANTUARIO DI PORTO

Per molti una delle più belle librerie al mondo, un vera e propria cattedrale dei libri. Si trova a Porto, in Portogallo. Nel cuore del centro storico della città il negozio di libri di Lello e Irmão è un gioiello che per tante persone rappresenta molto di più di un semplice negozio di libri, quasi un santuario. Progettata da un ingegnere con la passione per la letteratura, è stata costruita nel 1906 in uno stile
Continua...

IL PORTOGALLO ABBANDONA IL CARBONE

Il gruppo Energias de Portugal, fra i maggiori produttori di energia elettrica europei, ha  consegnata alla Direzione generale dell’Energia e della Geologia la rinuncia alla licenza di produzione con il carbone. La società stabilisce con questa scelta la chiusura degli stabilimenti di carbone in Portogallo e Spagna e l’uscita dal mercato dell’energia da combustibili fossili. La decisione rientra nella strategia di decarbonizzazione di EDP, che prevede la chiusura anticipata degli stabilimenti nella penisola iberica. L’azienda sta riconvertendo
Continua...

LA TORRE PIÙ PROFONDA DEL MONDO, NEL CUORE DELLA TERRA

Non si tratta di un’illusione ottica ma del Poço Iniciático di Quinta da Regaleira (Pozzo Iniziatico in lingua portoghese), una costruzione eclettica costruita come una torre invertita di nove piani che scende in profondità fino a 30 metri nel cuore della città di Sintra. Il numero 9 richiama i cerchi del Paradiso, del Purgatorio e dell’Inferno della Divina Commedia e i nove cieli concentrici, al cui centro sta la Terra. Ognuno di questi cerchi simboleggia l’iniziazione che si compie,
Continua...

IL PORTOGALLO VINCE L’AIDS: RAGGIUNTI GLI OBIETTIVI DEL MILLENNIO

Il Portogallo è una delle prime nazioni del mondo a segnare una vittoria significativa nella battaglia contro l’AIDS. Secondo l’UNAIDS, l’agenzia delle Nazioni Unite per l’AIDS, la percentuale di nuove infezioni da HIV in Portogallo è scesa del 45% dal 2010 ad oggi. Questo risultato permette di confermare che la nazione ha così già raggiunto i tre obiettivi stabiliti dalle Nazioni Unite per il controllo dell’HIV / AIDS. I tre obiettivi 90/90/90 fissati dal Programma congiunto delle
Continua...

L’UFFICIO DIVENTA UNA FORESTA

Lavorare in mezzo alla natura ma in centro alla città. Si chiama “Seconda Casa” Il progetto che a Lisbona, ha convertito un vecchio mercato coperto di 12.000 metri in un ufficio rigoglioso, condiviso da oltre 250 persone, 24 ore al giorno, nel cuore della capitale portoghese Con oltre 1.200 piante e alberi disposti tra i lavoratori in maniera organizzata, lo spazio utilizza il verde non solo come elemento decorativo ma anche per ridurre il rumore di
Continua...

IL PAESE CHE HA DIMEZZATO IL NUMERO DI TOSSICODIPENDENTI

In Portogallo l’impatto sociale della tossicodipendenza ha subito un drastico cambiamento negli ultimi anni. Negli anni ‘90 il consumo di eroina e l’incremento di casi di AIDS legati alla tossicodipendenza avevano raggiunto nel paese cifre molto più alte che nel resto d’Europa. Per questo motivo un comitato di esperti nominati dal governo propose una legge che fu adottata nel 2001 e che stabiliva un nuovo approccio nei confronti del consumo di droghe e del trattamento
Continua...

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015

Loading...