Salta al contenuto

L’UFFICIO DIVENTA UNA FORESTA

image

Lavorare in mezzo alla natura ma in centro alla città. Si chiama “Seconda Casa” Il progetto che a Lisbona, ha convertito un vecchio mercato coperto di 12.000 metri in un ufficio rigoglioso, condiviso da oltre 250 persone, 24 ore al giorno, nel cuore della capitale portoghese

Con oltre 1.200 piante e alberi disposti tra i lavoratori in maniera organizzata, lo spazio utilizza il verde non solo come elemento decorativo ma anche per ridurre il rumore di fondo e migliorare la qualità dell’aria. L’aggiunta di piante verdi di diversa specie e dimensione, non solo ravviva quello che potrebbe altrimenti essere uno spazio noioso e sterile ma è stato dimostrato che aumentare la produttività, abbassa lo stress e migliora il morale di chi ci lavora. 500 diverse sedie, scrivanie e lampade originali degli anni ‘50 si integrano tra la vegetazione creando armonie e forme eco-logiche. 

La creazione è opera degli architetti

Selgas Jose e Lucia Cano, che hanno disegnato gli spazi in sintonia con la struttura architettonica esistente, in cui le travi originali in acciaio, appartenenti al mercato del 1892, rappresentano il legame con il passato. Seconda Casa è un incubatore di imprese, co-working, ha sale riunioni private tutte diverse, una caffetteria, una biblioteca e anche un autobus che porta alla spiaggia, prima e dopo il lavoro. Inoltre la natura versatile degli interni lo trasforma alla sera in un luogo culturale e di divertimento, con musica dal vivo, ed eventi sociali.


Fonte: Designboom

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...