Salta al contenuto

LASCIATECI TALEB

image

L’accoglienza, quella vera, non è fatta di grandi numeri ma di
attenzione e cura per l’altro. Taleb è un ragazzo del Bangladesh ospitato
gratuitamente (quindi senza costi per lo Stato) da una famiglia di Passerano,
in provincia di Asti. Svolge attività di volontariato a Castelnuovo Don Bosco
tenendo aperta una mostra allestita dai bambini per il bicentenario di don
Bosco. Tutti gli sono affezionati, ma la richiesta di asilo non è stata accolta,
nonostante un’accorata lettera del sindaco, così il permesso di soggiorno gli è
stato negato e adesso rischia di dover andare via dall’Italia. Il 25 novembre
ci sarà il ricorso e la comunità che lo accoglie si sta mobilitando perché ciò
non accada.

A volere che Taleb resti non è un solo paese ma una grande rete
di 72 Comuni i cui sindaci sono riuniti nell’associazione Basso Monferrato
Astigiano (BMA), nata diversi anni fa per promuovere eventi culturali sul
territorio e impegnata attualmente anche a favorire l’inserimento e
l’integrazione di profughi. “Taleb è il nostro ‘Forrest Gump’, un puro, ama le
cose semplici e il paese lo vuole”, spiega il presidente dell’associazione
Elisabetta Serra.

Prima di essere ospitati in famiglie o in piccole strutture comunali,
Taleb e altre decine di ragazzi e nuclei familiari sono stati ospiti di due
centri di accoglienza, a Capriglio  e
Dusino, creati dall’associazione per insegnare loro la lingua italiana e
favorire con diverse attività il processo di inserimento. Ognuno di loro
restituisce l’ospitalità aiutando le famiglie che li accolgono, soprattutto
anziani, e svolgendo piccoli lavori per le amministrazioni comunali.

Anche Ali viene dal Bangladesh, anche lui ospite di una
famiglia. E’ un ragazzo sveglio e desideroso di imparare, inserito
perfettamente. Ma come Taleb rischia di doversene andare. L’associazione BMA ha
fatto ricorso. “In un anno e 3 mesi Ali ha preso la licenza di terza media e si
è iscritto al liceo – dice Elisabetta Serra – va a scuola tutti i giorni, per
non perdersi nemmeno un’ora di studio prima che venga allontanato. Anche per
lui ci stiamo mobilitando”.


Fonte: 

Associazione Basso Astigiano


     notizie correlate

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...